UFFICIO SEGRETERIA GENERALE
CASA COMUNALE
Responsabile : ROSSELLI NATALEInvia mail
Viale Lazio n.119/a
091 7402461 n.a.
n.a.
Orari Il pubblico si riceve esclusivamente nei giorni di:
Front-office : lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 9:00 alle 12:30, il mercoledì dalle ore 15:00 alle 17:00
CASA COMUNALE
Competenze della U.O.
La Casa comunale oltre che sede dei matrimoni civili, può essere anche il domicilio eletto in caso di contratti, da uno dei contraenti per ricevere eventuali comunicazioni o notificazioni di cui è destinatario.

La principale attività della Casa Comunale - Depositi atti, svolta dal personale dell'Ufficio omonimo, consiste nell'accogliere, custodire e consegnare gli atti notificati (ai sensi delle norme che prevedono il deposito) a persone (fisiche o giuridiche), società, ditte ed enti, per irreperibilità (momentanea o assoluta) o/e per incapacità o rifiuto, a secondo i casi, o dei destinatari oppure delle persone legittimate a riceverli, e qui depositati dai Messi comunali, dagli Ufficiali giudiziari e dagli altri soggetti previsti dalla legge.

La norma generalmente più usata (in materia civile, amministrativa e tributaria) per la notifica degli atti che include il deposito è l'articolo 140 c.p.c., nei casi in cui il messo notificatore sia impossibilitato ad eseguire la consegna dell'atto da notificare per assenza momentanea del destinatario, per irreperibilità o per incapacità o rifiuto delle persone legittimate a riceverlo, in questi casi, il messo notificatore deposita copia dell'atto in busta chiusa e sigillata presso la Casa Comunale, affigge nei modi previsti e consentiti l'avviso di deposito, in busta chiusa e sigillata, all'indirizzo del destinatario, e informa lo stesso con un secondo avviso (notizia di avvenuto deposito) a mezzo di lettera a/r, il ricevimento della raccomandata perfeziona la notifica per i destinatari (Sentenza della Corte Costituzionale n.3/2010).

RITIRO DEGLI ATTI IN BUSTA CHIUSA E SIGILLATA DEPOSITATI NELLA CASA COMUNALE

Il ritiro degli atti si effettua, nei locali siti in Viale Lazio n°119/a.
Il ritiro degli atti depositati può essere effettuato da parte del diretto destinatario o di un suo delegato.

DOCUMENTI OCCORRENTI PER IL RITIRO DA PARTE DEL DESTINATARIO

Per effetto delle norme contenute nel Testo Unico D.P.R. 445/2000, la documentazione richiesta per il ritiro degli atti presso la Casa Comunale, si è alquanto semplificata rispetto al passato, e per il destinatario risulta la seguente:
  1. avviso di deposito di atto nella Casa Comunale, affisso all'indirizzo del destinatario medesimo in busta chiusa e sigillata (nei modi previsti e consentiti), oppure quello speditogli per mezzo del servizio postale con raccomandata A/R (notizia di avvenuto deposito);

  2. documento di identità personale o di riconoscimento in corso di validità*.


DOCUMENTI OCCORRENTI PER IL RITIRO DA PARTE DEL DELEGATO
  1. avviso di deposito di atto nella Casa Comunale, affisso all'indirizzo del destinatario medesimo in busta chiusa e sigillata (nei modi previsti e consentiti), oppure quello speditogli per mezzo del servizio postale con raccomandata A/R (notizia di avvenuto deposito);

  2. documento di identità personale o di riconoscimento in corso di validità;

  3. delega sottoscritta dal destinatario dell'atto, in carta libera, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del delegante* (art. 38, D.P.R. n. 445/2000).

L'avviso, la delega e la copia fotostatica del documento di identità saranno ritirati ed allegati, alla ricevuta di consegna da sottoscrivere, al momento del ritiro.
* Qualora il documento in possesso sia scaduto, gli stati, le qualità personali e i fatti in esso contenuti possono essere comprovati mediante esibizione dello stesso, purché l'interessato faccia una dichiarazione, in calce ad una fotocopia del documento, che i dati contenuti nello stesso non hanno subito variazioni dalla data di rilascio (art. 45, D.P.R. n. 445/2000).

Inoltre, s'informa il destinatario dell'atto; nel caso che la notifica sia ritirata usa ndo il primo avviso di deposit o rinve nuto al suo indirizzo per affissione (nei modi previsti e consentit i), di non considerare, per il prelievo, l'analogo secondo avviso (notizia di avvenuto deposito) spedito successivamente, tramite ufficio postale con lettera raccomandata A/R, in quanto trattasi del medesimo atto in questione, qualora i dati contenuti nell'avviso (richiedente della notificazione, natura dell'atto, numero cronologico della notificazione e data di deposito), siano identici a quelli presenti nell'atto ritirato, in busta chiusa e sigillata.

NORMATIVA
Principali norme di legge che interessano l'attività di deposito nella Casa Comunale.
Articoli: 140 e 143 c.p.c., 157 c.p.p., 9 R.D. 642/1907, 60 D.P.R. 600/1973,26 D.P.R.

Referente U.O. D.ssa D. Porretto
tel 091/7405249 e-mail d.porretto@comune.palermo.it