Comune di Palermo - Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Amministrazione Trasparente - Organizzazione - Titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
Organi di indirizzo politico-amministrativo

Organi di indirizzo politico-amministrativo

Riferimento normativo : Art. 14, c. 1, lett. f), d.lgs. n. 33/2013 - Art. 1, c. 1, n. 5, l. n. 441/1982

Aggiornamento : Annuale - Tempestivo (ex art. 8, d.lgs. n. 33/2013)

In questa sezione è possibile trovare i curricula, le competenze e le retribuzioni di coloro che rivestono incarichi di indirizzo politico-amministrativo:
giunta
Competenze del Sindaco art.46 dello statuto
1. Il Sindaco esercita le competenze attribuitegli dalla legge, dal presente Statuto, nonchè quelle non espressamente attribuite ad altri organi del Comune.
In particolare:
- nomina gli Assessori e tra questi il Vice Sindaco che lo sostituisce in caso di assenza o impedimento;
- attribuisce le deleghe per le funzioni e i servizi per i quali la legge lo consenta;
- convoca e presiede la Giunta, ne fissa l'ordine del giorno, ne assicura il regolare svolgimento, ne mantiene l'unità di indirizzo politico e amministrativo;
- richiede, laddove ne ravvisi l'opportunità, la convocazione del Consiglio comunale comunicando al Presidente del Consiglio gli argomenti per i quali chiede l'inserimento all'ordine del giorno del Consiglio stesso;
- risponde, anche per il tramite di un Assessore delegato, agli atti ispettivi presentati dai consiglieri comunali, entro 30 giorni dalla loro presentazione presso la Segreteria generale;
- presenta semestralmente una relazione scritta al Consiglio comunale sullo stato di attuazione del programma e sull'attività svolta, nonchè su fatti particolarmente rilevanti;
- indice i referendum comunali, le consultazioni popolari e le conferenze cittadine;
- nomina i responsabili degli uffici e dei servizi, attribuisce e definisce gli incarichi dirigenziali e quelli di collaborazione esterna, nomina i funzionari responsabili dei tributi;
- designa, nomina e revoca i rappresentanti del Comune presso enti, aziende ed istituzioni da esso dipendenti o controllati;
- vigila sull'attività di enti, aziende ed istituzioni dipendenti o controllati dal Comune;
- vigila sull'attività delle Circoscrizioni di decentramento;
- nomina i componenti degli organi consultivi del Comune nel rispetto dei criteri fissati dalla legge e dal presente Statuto;
- nomina esperti estranei all'Amministrazione;
- presenta annualmente al Consiglio comunale una relazione scritta sull'attività svolta dagli esperti;
- autorizza, anche attraverso il rilascio della procura speciale, l'Avvocatura comunale a proporre azione giurisdizionale, ovvero a costituirsi parte civile per tutelare gli interessi del Comune;
- emette i provvedimenti di accesso, di occupazione d'urgenza e di espropriazione, di determinazione dell'indennità provvisoria di espropriazione con le modalità stabilite dalla legge;
- coordina, nell'ambito della disciplina regionale e sulla base degli indirizzi espressi dal Consiglio, gli orari degli esercizi commerciali, dei servizi pubblici al fine di armonizzare l'esplicazione dei servizi alle esigenze complessive e generali degli utenti;
- sovrintende all'espletamento delle funzioni statali e regionali attribuite o delegate al Comune;
- sollecita e propone, agli organi competenti, interventi in materie di interesse comunale.
Sindaco in carica :
Sindaci cessati dalla carica: