Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Di Napoli Quintino
(Artista)

Nato a Palermo il 30 novembre 1918 e morto nel marzo 1999.

Con la Panaria Film fu pioniere della cinematografia subacquea utilizzando apparecchiature da lui costruite artigianalmente.

Scoprì le bellezze naturali e sottomarine delle Isole Eolie realizzando documentari ancora oggi apprezzati e premiati in convegni internazionali.

Dopo l'esperienza della Panaria, fondata con Francesco Alliata, Pietro Moncada e Renzo Avanzo, l'artista si reca a Londra, dove inizia a lavorare la ceramica alla Chelsea Poteries.

Poi vengono le incisioni su ardesia; nel 1954 è invitato a tenere una mostra a Parigi, dove soggiornò a lungo lasciandosi affascinare dai linguaggi astratti e informali di Fontana, Fautrier e Tapies in particolare.

Il suo lavoro, i collage con lievi scomposizioni geometriche, le tavole d'ardesia, le sabbie ricche di suggestioni informali, i sassi, fu il frutto di lunghi anni di elaborazione e di una sapienza del fare che univa una manualita' non comune a una creatività ricca di poetico "sense of humour".

Sempre attento alle possibilità espressive dei materiali realizzò opere con la sabbia del mare, le pietre siciliane, i cristalli colorati, la madreperla e i coralli antichi di cui fu un abilissimo restauratore.

Nel 1953 navigò con una "sardara" siciliana, in compagnia del cognato Arthur Oliver, da Palermo a Londra attraverso il Tirreno, i canali della Francia, il canale della Manica e il Tamigi (per l'occasione dell'incoronazione della regina Elisabetta).

Rientrato a Palermo da Parigi nel 1977, insegnò all'Accademia fino alla fine degli anni '80.