Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Aliotta Antonio
(Filosofo)

Nato il 18 gennaio 1881 e morto a Napoli il primo febbraio 1964

Esordì da studente con alcune poesie pubblicate nel periodico letterario "La Scintilla", da lui fondato a Palermo nel 1900 insieme a G. A. Borgese. Proseguì gli studi universitari a Firenze, dove fu tra i fondatori della rivista "Medusa" alla quale collaborò con versi e articoli filosofici.

Conseguita nel 1905 la libera docenza in psicologia sperimentale, preferì insegnare nelle scuole medie di Lucera, Senigallia e Palermo. Vinse successivamente la cattedra di filosofia teoretica nell'Università di Padova, che poi tenne anche nell'Ateneo di Napoli dal 1919 fino al 1951.

Fu socio dell'Accademia dei Lincei e insignito della medaglia d'oro di benemerito di prima classe della scuola, della cultura e dell'arte. Diresse la rivista internazionale di filosofia "Logos" e fu uno dei più attivi frequentatori della Biblioteca filosofica di Palermo, fondata da Giuseppe Amato Pojero. Sue opere principali: "La reazione idealistica contro la scienza" del 1912, "L'estetica del Croce e la crisi dell'idealismo moderno" del 1917, "La guerra eterna e il dramma dell'esistenza" del 1917, "La teoria di Einstein e le mutevoli prospettive del mondo" del 1922, "Relativismo e idealismo" del 1922, "Il problema di Dio e il nuovo pluralismo" del 1924, "Evoluzionismo e spiritualismo" del 1948, "Critica dell'esistenzialismo" del 1951.