Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Alliata Pierluigi
(Filatelico)

Nato a Saint Cloud nel 1914 e morto a Palermo nel 1976

Principe di Pietratagliata, dalla Francia, dove era nato, durante la prima guerra mondiale viene condotto dalla madre a Firenze, dato che il padre, ufficiale di Cavalleria, fu combattente sul Carso.

A guerra conclusa, la famiglia rientra nella casa di Palermo, in via Bandiera. Laureatosi in chimica, diviene ufficiale dell'Aeronautica militare con compiti pertinenti alla sua qualifica professionale.

Appassionato di caccia, chiede di essere trasferito in Africa e lo scoppio della seconda guerra lo coglie ad Addis Abeba. Nel corso del conflitto viene decorato al valor militare, successivamente fu preso prigioniero e deportato in India, da dove rientrò nel 1943.

Da allora comincia a dedicarsi alla filatelia, seguendo le orme dello zio Fabrizio di Pietratagliata che era stato uno dei maggiori filatelisti della precedente generazione. La principale collezione, quella alla quale dedicò studio e passione, riguarda i francobolli di Ferdinando II di Borbone, emessi per i Dominj al di la del Faro, vale a dire per i territori insulari : Sicilia ed Isole minori.

Nel frattempo sposa donna Amalia de Sarzana, dalla quale avrò due figlie. Riconosciuto come uno dei massimi esponenti della filatelia siciliana della sua epoca, ammirato e ricercato per le doti umane di simpatia che i suoi atteggiamenti guasconi associati ad una innata signorilità e a una particolare capacità di socializzazione suscitavano, godette di notorietà nazionale ed internazionale.

Membro del comitato esecutivo della Esposizione Filatelica internazionale "Sicilia 59", la prima che abbia avuto luogo in Italia sotto il patrocinio della Fation Internationale de Philata' ie, della cui giuria farà parte, fu anche presidente del comitato esecutivo della Esposizione nazionale federale "Palermo 74", la cui cena d'onore ebbe luogo nei saloni del suo palazzo di via Bandiera e che ancora oggi viene ricordata come evento irrepetibile ed indimenticabile da coloro che vi parteciparono. Attendeva con entusiasmo la nuova manifestazione nazionale "Palermo 79", anch'essa organizzata dall'Unione Filatelica siciliana della quale fu Presidente dal gennaio 1966 sino alla morte, ma il destino non glielo concesse.