Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Ragusa Vincenzo
(Scultore)

Nato a Palermo nel 1841 e morto nel 1927.

Figlio di un domestico del marchese Mango, nel 1860 partecipò all'impresa dei Mille.

Divenne allievo di Morello, Lo Forte e Matricolo; nel 1875 gli venne assegnato ad honorem il diploma dell'Accademia di Brera e, nello stesso anno, vinse il concorso per dare vita alla Scuola d'arte "Kolsu" di Tokyo.

Rimase in Giappone fino al 1882, svolgendo un'intensa attività didattica ed introducendo nel paese le tecniche della scultura europea.

Lavorò presso la Corte imperiale, dove ritrasse anche l'imperatore Mutso Hito.

Molte sue opere sono conservate all'University of Art Museum di Tokio.

Sposò la pittrice giapponese Otama Kiyohara, nata nel 1861 e morta nel 1939, che in Italia prese il nome di Eleonora.

Con lei, sulla scia dell'esperienza di William Morris, fondò a Palermo una Scuola di arti applicate orientali oggi diventata, dopo molte trasformazioni, Istituto statale d'arte.

Vincenzo Ragusa fu scultore celebrativo, come dimostra il Monumento a Garibaldi nell'omonima villa palermitana e, al tempo stesso, artista alla moda attento alle suggestioni di certo simbolismo floreale e dell'esotismo orientale, come testimoniano il Conducente di risciò e il Ritratto della moglie presente nella Galleria d'arte moderna, pur restando saldamente legato alla tradizione e all'impostazione neoclassica.