Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Randisi Enzo
Randisi Enzo
(Musicista)

Nato a Palermo nel 1935 e ivi morto il 27 febbraio 2006.

Vibrafonista, pianista e arrangiatore, il vulcanico Randisi già nel 1963 venne presentato come stella di notorietà mondiale al Jazz Festival di Comblain La Tour in Belgio.

Interprete di innumerevoli concerti, dagli Stati Uniti alla Turchia, dalla Spagna all'ex Unione Sovietica, fu definito dal critico e programmatore RAI Adriano Mazzoletti come "uno dei più importanti vibrafonisti del mondo".

Il giovane Enzo comincia la propria avventura musicale con il trombone, per passare al piano e ad altri strumenti prima di approdare definitivamente al vibrafono, strumento con cui ha condiviso il palco con alcuni dei più grandi musicisti al mondo.

Incessante anche la sua attività come talent scout, se si pensa che è lui che ha tenuto a battesimo l'esordio di jazzisti come Giuseppe Milici, Mimmo Cafiero, Salvatore Bonafede, Stefano D'Anna e, non ultimi, i propri stessi figli, Riccardo al piano e Beppe al sax (quest'ultimo prematuramente deceduto in un incidente) creando una vera e propria scuola jazzistica siciliana.

Da anni si occupava di portare avanti i "Duke Ellington Singers", un gruppo vocale che fra le proprie file vede impegnati vocalist quali Giorgia Meli, Esmeralda Ferrara, Giuseppe Vella, Giuseppe Bellanca, Toni Piscopo e Flora Faja, con arrangiamenti dello stesso vibrafonista.

In occasione del Festival Jazz di Mondello aveva suonato accompagnato dalla grande orchestra della Montecarlo Night, a fianco di Nick the Nightfly e dell'icona del jazz americano Emil Richards.

E' stato tra i fondatori dello storico "The Brass Group" di Palermo, diventato Fondazione; durante la sua lunga carriera ha condiviso la passione per la musica con artisti di calibro internazionale fra cui Gianni Basso, Chet Baker, Salvatore Bonafede, Gil Cuppini, Franco D'Andrea, Stefano D'Anna, Bobby Durham, Massimo Farà, Pierre Favret, Sergio Fanni, Frank Foster, Stan Gets, Dusko Goykovich, Stephane Grappelli, Al Grey, Joe Heider, Enrico Intra, John Lewis, Claudio Lo Cascio, Giovanni Mazzarino, Dado Moroni, Romano Mussolini, Sal Nistico, Enrico Pieranunzi, Bill Russo, Diane Shuur, Bob Wilbur e Mimmo Cafiero.

Quest'ultimo lo ha ricordato, a ragion veduta, come "il musicista che ha ostinatamente e volutamente scelto di vivere a Palermo suonando jazz ed esportando in tutta Europa il nome della Sicilia", trasmettendo con carisma innato, stile inconfondibile ed energia contagiosa la forza di credere nel jazz come autentica professione.