Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Re Enzo
Re Enzo
(Re)

Nato nel 1220 circa e morto a Bologna nel 1272.

Figlio naturale dell'imperatore Federico Il, dal quale ottenne il titolo di re di Sardegna nel 1239 dopo il matrimonio con Adelasia, vedova di Ubaldo Visconti, giudice di Torres e Gallura.

Dal padre fu anche nominato vicario imperiale in Italia e collaborò attivamente con lui nella politica antipapale e anticomunale.

Combattè contro i Guelfi in Italia centrale e, nel 1241, fu scomunicato da Innocenzo IV in seguito alla cattura presso l'isola del Giglio di oltre cento alti prelati diretti a Roma per il Concilio che doveva deporre l'imperatore Federico.

Combattè a fianco di Ezzelino da Romano contro Milano, Parma e Bologna. Sconfitto a Fossalta (26 maggio 1249), fu catturato dai Bolognesi e rinchiuso nel Palazzo del Podestà della loro Comune (chiamato per l'appunto "Palazzo di Re Enzo"), dove rimase prigioniero fino alla morte. Fu anche poeta ed occupò un posto di rilievo nella Scuola poetica siciliana.

Di lui ci sono pervenute due canzoni e un frammento, Giovanni Pascoli ne evocò la figura nelle Canzoni di re Enzio (1908).