Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Barocchiere Vincenzo
(Imprenditore)

Nato a Palermo nel 1813 e morto il 27 novembre 1895.

Dopo la condanna a morte del fratello maggiore Francesco Paolo, cominciò a condurre l'impresa familiare rappresentata dalla conceria di via Messina Marine, nei pressi della piazza S. Erasmo.

Dimostrò subito, pur giovanissimo, una capacità imprenditoriale di altissimo livello e dedicandosi con passione e sacrificio al proprio lavoro, riuscì ad espanderne la sfera di azione aprendo nuovi impianti a nelle borgate di Cruillas ed dell'Acquasanta.

Ancora oggi la via Conceria, a Cruillas, fa riferimento allo stabilimento Barocchiere, oggi non più esistente perché soppiantato dalla espansione edilizia della zona.

Le attività da Vincenzo Barocchiere nell'arco della sua lunga vita gli fecero accumulare un patrimonio di livello elevatissimo, che gli permise di mettere in atto opere benefiche, l'ultima delle quali, la più cospicua, fu registrata nel suo testamento presso il notaio Speciale.

Esso disponeva che venisse attribuita all'Arcivescovo di Palermo, a vantaggio dell'Orfanotrofio del Boccone del Povero voluto da Giacomo Cusmano (di recente beatificato), la cifra, allora enorme, di centomila lire, pagabile in ragione di 20.000 lire per la durata di cinque anni.

Quella cifra consentì l'acquisto di un palazzo e dei giardini circostanti, per l'estensione di vari ettari, fra il corso Calatafimi e la via Pindemonte, che divennero sede dell'Orfanotrofio maschile, il tutto per il costo complessivo di 68.000 lire.

La scomparsa di Barocchiere nel 1895 lasciò in Comune un largo e sincero rimpianto.