Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Pasqualino Noto Lia
(Pittrice)

Nata a Palermo nel 1909 e morta nel 1998.

Viene considerata una delle più significative esponenti della pittura siciliana del XX secolo.

Allieva di Onofrio Tomaselli, i suoi esordi risalgono al 1929 con la partecipazione alla  seconda Mostra sindacale siciliana.

Nel 1932 tiene una personale alla terza "Sindacale siciliana" e, l'anno successivo, presenta il  dipinto "Ragazze alla finestra" alla prima interregionale del Sindacato nazionale artisti a Firenze.

La sua maturazione d'artista è compiuta e, in quegli anni, in polemica col dominante novecentismo divenuto arte del regime, si forma il "Gruppo dei quattro" (Pasqualino Noto, Guttuso, Franchina e Barbera).

Il Gruppo, indirizzato verso un linguaggio di tipo europeo denso di riferimenti e volutamente antiretorico, espone con successo nel 1934 alla galleria milanese "Milione".

In quel periodo la casa della pittrice e del marito Guglielmo Pasqualino, in via Dante, è luogo d'incontro di artisti e d'intellettuali non sempre graditi al fascismo, approdo per tutti pittori e scultori che passavano da Palermo (Levi, Mafai, Messina, Cagli, De Pisis,Afro, Marini).

La pittrice, continuò sempre a lavorare senza mai interrompere la sua ricerca e il suo lungo colloquio con l'arte.

A lei si devono l'organizzazione di molte mostre e l'acquisizione, nel 1937 quando il podestà era Noto Sardegna, dell'unico nucleo significativo di opere del '900 della Galleria d'arte moderna di Palermo, comprendente dipinti di Cagli, Carrà Sironi, Casorati e Campigli.