Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Schiera Giuseppe
(Personaggio popolare e poeta)

Nato a Palermo il 3 febbraio 1898 e morto il 13 maggio 1943.    

Originario della borgata di Tommaso Natale, divenne uno dei personaggi più popolari della Comune nel periodo tra le due guerre per merito delle sue rime satiriche e delle sue filastrocche, che egli soleva improvvisare e recitare per le strade del centro storico e con le quali intratteneva e divertiva i cittadini che avevano la ventura di incontrarlo.

I suoi recital estemporanei iniziavano sempre con le parole "Aiutò i a Peppi Schiera ch'è 'a fabbrica du pitittu".

Tra i versi più noti delle sue filastrocche, pazientemente raccolte dallo scrittore e autore teatrale palermitano Salvo Licata, ricordiamo i più divertenti: "Evviva a banniera" (Sugnu sempre iu / Giuseppi Schiera / Mi iccaru ngaliera / mi rumpieru a cachiera / vippi nna suppiera / manciavu nna nzalatiera / Evviva a banniera); "Ora è mperaturi" (Quannu u re era re / mancava u cafè/ ora è mperaturi / e manca u caliaturi / e si pigghiamu natru statu / manca puru u surrogatu);  "Bollettino di guerra" (Un aeroplanu / italianu / bombardò/ un carritteddu a manu. /Una navi chi traspurtava mini / fu assicurata a corpi i tappini. / Na curazzata / ra nostra armata / si scuntrò cu na pignata / e ristò tutta ammaccata / Cu è / a curazzata!).

Morì vittima dei bombardamenti aerei in piazza Sett'Angeli.