Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Spinelli Salvatore
(Scrittore)

Nato il 14 dicembre 1892 e morto ad Arenzano (Genova) il 24 luglio 1969.

Si laureò nel 1915 in giurisprudenza a Palermo e nel 1919 si trasferì a Milano dove lavorò come avvocato e dirigente dell'ufficio legale degli Istituti ospedalieri.

Dal 1931 al 1963 curò le biografie de "I benefattori dell'Ospedale Maggiore" di Milano e nel '56 pubblicò la storia de "La Cà Granda".

La sua opera più famosa rimane il grande romanzo-saga "Il mondo giovine" edito a Milano da Ceschina nel 1958, ambientato a Palermo fra Ottocento e Novecento, nel quale si narra la storia incrociata di tre famiglie isolane, specchio del mondo borghese sullo sfondo di grandi avvenimenti storici.

L'opera venne presentata nel marzo del '59 alla Società di Storia Patria da Ferdinando Albeggiani, docente di storia della filosofia all'Università di Palermo, che la pose a confronto per spessore letterario con un altro romanzo di quel tempo, "Il Gattopardo" di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

I due capolavori ebbero però un destino ben diverso, e "Il mondo giovine" cadde nel dimenticatoio, prima di essere riesumato e rivalorizzato negli anni novanta.

Spinelli collaborò inoltre con elzeviri e racconti al quotidiano "Il Gazzettino di Venezia" e a vari giornali e riviste.

Fu anche collaboratore della Casa Ricordi e di Bottega di poesia per opere di interesse musicale.