Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Albino Giuseppe
(Pittore)

Nato a Palermo nel 1550, morto nell'aprile del 1611.

Il padre Filippo fu allievo di Polidoro da Caravaggio; l'Albino, o Alvino, studiò invece con Giuseppe Spadafora.

Il soprannome col quale si firma indica in dialetto una persona grassa, brevi linea.

La sua attività a Palermo fu nota dal 1571, quando s'impegnò ad eseguire la decorazione pittorica per la Cappella di Antonio Bisignano alla quale lavorarono anche Giacomo e Giuseppe Gagini.

Dal 1579 al 1582 fu a Trapani dove eseguì delle tele per i Carmelitani dell'Annunziata.

In quegli stessi anni lavorò al Palazzo Reale di Palermo con Antonio Bramì avendo come aiuto Gaspare Vazzano.

Ebbe numerosi incarichi dalla Corte vicereale.

Già agli inizi degli anni 80 egli era infatti considerato un artista affermato con un'avviata bottega.

Lavorò anche per il Senato palermitano alla decorazione del Palazzo di Comune.

Del pittore rimangono importanti opere datate e firmate come la Madonna e Santi di Vicari e quella della Chiesa della Kalsa, la Madonna del Rosario per la Cappella Pilo di S.Francesco di Paola, S. Vincenzo Ferrer. Ricevette incarichi anche dalla famiglia Vanni.

Il figlio Pietro, nato intorno al 1590 e scomparso prematuramente nel 1626, fu pittore a sua volta.

Di lui il Baronio afferma che, se fosse vissuto più a lungo, avrebbe superato il padre.