Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Canazza Amari Giuseppe
(Giurista)

Nato il 31 dicembre del 1837 (o 1840) e morto a Catania nel 1892

Figlio di Sebastiano e di Grazia Amari, sorella del più noto Michele.

Il padre, morto a Catania nel 1891, era affiliato alla Carboneria ed era  sfuggito all'arresto nel 1831; nel 1848 fu presidente del Comitato di giustizia, culto e sicurezza pubblica; nel 1860 giudice del Consiglio di guerra di Palermo e nel 1861 deputato per il collegio di Paternò.

Giuseppe, che era stato avviato agli studi di giurisprudenza a Catania, pubblicò un interessante libro "Sul duello"; esercita' la professione di avvocato e giudice del tribunale; nel 1864 divenne professore di diritto internazionale nell'Universita' di Catania e ordinario nel 1880.

Già eletto al Parlamento nazionale nello stesso anno, venne sospeso e posto in soprannumero; solo nel 1884 rientrò per le dimissioni del deputato Orazio Mangano e continuò ad essere eletto per altre legislature. Senatore del Regno nell'ottobre del 1892, morì nello stesso.

Si occupò nei studi di diritto canonico e diritto internazionale; tra i suoi scritti si ricordano: "Elementi di diritto internazionale" in due volumi, editi a Milano tra il 1867 ed il 1875, "Sull'equilibrio politico degli stati", Catania 1868, "Nuova esposizione del diritto del non intervento", Catania 1873.

Altre suoi articoli e saggi si ritrovano nelle riviste specialistiche dell'epoca.