Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Di Blasi Francesco Paolo
(Giureconsulto e scrittore)

Nato nel 1755.

Era nipote degli abati benedettini Salvatore e Giovanni Evangelista Di Blasi.

Appassionato cultore di studi storici e giuridici, fu giudice della gran Corte pretoriana e candidato alla carica di giudice del Concistoro.

Conquistato dalle idee diffuse dalla Rivoluzione francese, organizzò un complotto destinato a rovesciare la monarchia siciliana; assieme ad altri congiurati, progettò di impadronirsi del presidente del Regno, l'arcivescovo Filippo Lopez y Royo il venerdì santo del 3 aprile 1795.

Tradito da un compagno, fu arrestato e condannato a morte.

Fu decapitato nel piano di S.Teresa, odierna piazza Indipendenza, il 20 maggio 1795.

Una lapide fissata nel muro della caserma Garibaldi, ad angolo con il corso Calatafimi, ne ricorda il sacrificio.

La sua vicenda è ricordata anche nell'opera di Leonardo Sciascia "Il Consiglio d'Egitto".

Lasciò numerose opere a carattere giuridico, tra le quali si ricorda: "Sopra la egualità e diseguaglianza degli uomini in riguardo alla loro felicità" (1778), ampia rassegna delle teorie di Rousseau; "Sulla legislazione della Sicilia" (1790), in cui dimostrò la necessità di un nuovo codice ed espose i principi ai quali esso avrebbe dovuto attenersi.

Selezionò una raccolta di "Prammatiche del Regno di Sicilia, dal 1339 al 1579".