Comune di Palermo - Consulta l'Archivio

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Archivio Biografico Comunale - Consulta l'Archivio
Consulta l'Archivio
Archivio Biografico Comunale
La consultazione dell'archivio biografico, alfabetica o ad nomen, consente di accedere alla biografia del soggetto interessato, completa delle sue fonti.
Tutte le biografie e il materiale a disposizione sono in lingua italiana.
INDICE ANALITICO
RICERCA LIBERA
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Di Carlo Eugenio
(Filosofo del diritto)

Nato a Palermo il 21 gennaio 1882 e morto il 19 gennaio 1969.

Laureatosi in Lettere e Filosofia nell'Università di Palermo nel 1903, dopo avere lungamente studiato in Germania negli Atenei di Lipsia e Berlino, conseguì nel 1914 la libera docenza in filosofia del diritto e nel 1919 iniziò l'insegnamento universitario a Camerino, passando successivamente a Macerata, a Messina, a Perugia e quindi a Palermo, dove rimase fino al 1957 come professore ordinario.

In quell'anno cessò dall'insegnamento e fu nominato professore emerito.

La stima di cui godeva per le sua alte qualità di uomo e di studioso, non mancò di concretizzarsi in riconoscimenti  lusinghieri, che egli dimostrò sempre di accettare con animo semplice: fece parte della Consulta regionale che approntò il progetto di Statuto della Regione Siciliana, nello spirito di quella autonomia che egli aveva illustrato nei suoi scritti; fu presidente dell'Accademia di scienze, lettere e arti di Palermo; direttore del "Circolo giuridico" dal 1942 al 1969; presidente del Comitato palermitano dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano; preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Ateneo palermitano dal 1950 al 1957; direttore della Scuola di perfezionamento in diritto regionale; membro per sei anni del Consiglio superiore delle Accademie e Biblioteche e del Consiglio superiore degli Archivi di Stato; consigliere di amministrazione dell'Istituto Luigi Sturzo di Roma.

Di Carlo ricoprì questi incarichi con scrupoloso zelo, con la serietà e l'impegno che lo contraddistinsero, profondendo nell'esercizio delle funzioni l'ardore delle sue non comuni doti d'intelletto.

A testimonianza dei sentimenti di stima e di ammirazione da parte degli studiosi, gli furono dedicati due volumi di saggi "Miscellanea di studi in onore del prof. Eugenio Di Carlo" a cura di T. Mirabella e G. D'Anna (Vento Editore, Trapani 1959), a cui collaborarono amici ed estimatori italiani e stranieri.

La sua produzione scientifica si può dividere in due parti: quella filosofico-giuridica, specifica della sua carriera scientifica e universitaria, e quella storico-politica, in cui svela il suo amore di siciliano per la sua terra, in difesa  e per la rivalutazione della cultura siciliana del '700 e dell'800 nei suoi vari aspetti filosofici, economici, politici e letterari.

Una parte notevole, infatti, della sua vasta produzione mette in evidenza l'apporto di pensiero e di azione dato dai siciliani al Risorgimento; i contributi sono centinaia, di cui pochi raccolti in volumi e la maggior parte sparsa in riviste e giornali.

Una prima bibliografia degli scritti (volumi, saggi e recensioni) fu da noi premessa alla predetta "Miscellanea di studi" del 1959, quella più completa, dopo la sua morte, comparve su "Il Risorgimento in Sicilia" nel 1970.