Comune di Palermo -

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

COSA FARE PER ...
(Rif. 685) - AUTENTICAZIONE DI COPIE E LEGALIZZAZIONE DI FOTOGRAFIE
Descrizione della procedura
AUTENTICAZIONE di COPIE può essere fatta dal pubblico ufficiale dal quale è stato emesso o presso il quale è depositato l'originale,o al quale deve essere prodotto il documento,nonché da un notaio,cancelliere,segretario comunale,o altro funzionario incaricato dal sindaco.
In alternativa si può fare una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà (art.47 DPR 445/2000).
LEGALIZZAZIONE di FOTOGRAFIA è l'attestazione,da parte di una pubblica amministrazione competente,che un'immagine fotografica corrisponde alla persona dell'interessato;
Le amministrazioni competenti per il rilascio di documenti personali sono infatti tenute a legalizzare le prescritte fotografie presentate personalmente dall'interessato.Il richiedente si deve presentare personalmente munito di un valido documento di identità.In caso di minore di età è sempre indispensabile la presenza fisica del minore al momento dell'attività autenticatoria.Qualora un minore necessiti di una fotografia autenticata per un uso differente da quello volto all'emissione di un documento di identità, è necessaria una richiesta scritta soggetta al pagamento dell'imposta di bollo, da parte di ambedue i genitori
DOCUMENTI da PRODURRE all'ESTERO:Se il documento autenticato o la fotografia legalizzata devono essere consegnati all'estero,se si vuole che mantengano validità legale a tutti gli effetti,la firma del dipendente comunale autenticatore deve a sua volta essere legalizzata o apostillata nell'apposito Ufficio presso la Prefettura di Palermo.
L'autenticazione delle copie consiste nell'attestazione di conformità con l'originale scritta alla fine della copia, a cura del pubblico ufficiale autorizzato,il quale deve indicare data e luogo del rilascio,numero dei fogli impiegati,nome e cognome,qualifica rivestita e apporre la propria firma ed il timbro dell'ufficio.Se la copia dell'atto consta di più fogli egli appone la firma a margine di ciascun foglio.
Nei casi in cui l'interessato debba presentare alle amministrazioni o ai gestori di pubblici servizi copia autentica di un documento,l'autenticazione della copia può essere fatta dal responsabile del procedimento o da altro dipendente competente a ricevere la documentazione su esibizione dell'originale e la copia autentica può essere utilizzata solo nel procedimento in corso.
L'autenticazione di copie di atti è sempre soggetta all'imposta di bollo a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali documenti sono destinati;in questi casi,la norma di esenzione deve essere espressamente indicata sul documento.
In caso di atto composto da più facciate,si deve apporre una marca da bollo ogni 4 facciate scritte consecutive;i fogli devono necessariamente riferirsi ad un atto unico,in quanto non è possibile unire quattro fogli sciolti per pagare l'imposta di bollo una volta sola(ad esempio,se si deve autenticare un intero passaporto o documento contabile,si paga una marca da bollo ogni 4 facciate consecutive fotocopiate;se invece di questi documenti servono solamente le pagine 15, 22, 38 e 45,si dovranno pagare 4 marche da bollo).
La legalizzazione di fotografie è esente dall'imposta di bollo.
L'autenticazione di sottoscrizione è sempre soggetta all'imposta di bollo pari a euro 16,00(fornita dal cittadino o con bollo virtuale da parte dell'amministrazione)+euro 0,52 di diritti di segreteria ai sensi del DPR 642/72,a meno che non siano previste specifiche esenzioni per il particolare uso al quale tali documenti sono destinati;in questi casi,la norma di esenzione deve essere espressamente indicata sul documento.
Ufficio competente :
Settore/Ufficio :
Dirigente Responsabile :
.telefono fax
mail
Servizio :
Dirigente Responsabile :
fax fax
mail
mail
Normativa di riferimento :
Unità Organizzativa responsabile dell'istruttoria :
Area :
Settore/Ufficio :
Servizio :
Unità Organizzativa :
Responsabile del procedimento :
Sig.ra Cannata Vincenza
fax091 7408040
mailv.cannata@comune.palermo.it
Modalità di accesso al procedimento :
Su istanza di parte al Responsabile dell'U.O. di riferimento, come previsto dalla legge su procedimento amministrativo:
L. n. 241/ 07.08.1990 ("Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi") aggiornato con le modifiche introdotte dal:
D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni dalla L. 9 agosto 2013, n. 98
D.L. 23 dicembre 2013, n. 145, convertito, con modificazioni, dalla L. 21 febbraio 2014, n. 9.
Termine di conclusione del procedimento :
Rilascio a vista
Il provvedimento può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato ovvero il procedimento può concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione :
Non previsto
Tutela Amministrativa :
Link di accesso al servizio on line :
Attualmente non è attivo il servizio online
Modalità per l'effettuzione dei pagamenti :
Pagamento diretto allo sportello -
Causale :
Potere sostitutivo da attivare in caso di inerzia :
Titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia è:
telefono
mail
Per l'attivazione di tale potere può essere inviata apposita istanza alla casella di posta elettronica certificata del Settore/Ufficio comptetente all'adozione del procedimento finale
PEC
o con scritto indirizzata allo stesso al seguente indirizzo :
sede - PALERMO (PA)
Risultati delle indagini di customer satisfaction condotte sulla qualità dei servizi erogati attraverso diversi canali, con il relativo andamento :
Non risultano eseguite indagini
Modulistica :
Non è prevista modulistica
Uffici ai quali rivolgersi per informazioni, orari e modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, recapiti telefonici e caselle di posta elettronica istituzionale a cui presentare le istanze :