Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Polizia municipale - Report semestrale controlli del nucleo tutela decoro vivibilità ed igiene urbana

(data pubblicazione 06 Luglio 2016)

338 irregolarità riscontrate su 670 controlli eseguiti e 87 sanzioni sulla conduzione dei cani, sono il bilancio degli accertamenti compiuti nel primo semestre 2016 dal nucleo tutela decoro vivibilità ed igiene urbana della Polizia Municipale. Dati in aumento rispetto al secondo semestre del 2015, dove sono state riscontrate 222 irregolarità su 607 controlli eseguiti e 17 sanzioni sulla conduzione dei cani. Quest'ultima voce ha subito un impennata del 400%, mentre sono aumentati del 12% i controlli e del 15% le violazioni riscontrate abbinate ad altrettante sanzioni. Gli agenti, nelle zone dove vige il sistema di raccolta differenziata, tengono d'occhio le residenze domestiche condominiali, le attività commerciali ed i negozi in genere, in merito alla eventuale mancata pulizia o l'abbandono sul marciapiedi del bidone carrellato dopo lo svuotamento, l'errato giorno di conferimento rispetto a quello prefissato, la raccolta differenziata non corretta e l'abbandono di rifiuti per strada. L'importo di ciascuna sanzione, secondo quanto previsto dall'ordinanza comunale, ammonta a cinquanta euro. Insomma, controlli a trecentosessanta gradi, dal sacchettino di rifiuti alle deiezioni canine, non trascurando i casi di flagranza. Come in via Crociferi, per esempio, dove un uomo è stato sorpreso a scaricare cassette di legno dalla motoape per abbandonarle sulla strada; oltre alla multa di 166,00 euro è stato sequestrato il mezzo, perché privo di revisione e assicurazione. Oppure, in via Ugo Falcando, una strada tra le vie Cataldo Parisio e Galilei, dove una persona è stata sanzionata con 333 euro di verbale perché abbandonava un frigorifero sulla pubblica strada o ancora, in via dell'Arsenale, dove la sanzione di 333 euro è stata comminata per abbandono di rifiuti speciali, per finire in via alla Falconara dove un operaio si disfaceva di una pedana con stralci di potatura: inevitabile la sanzione di 600 euro.