Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Rap chiude il bilancio con un utile di esercizio - Orlando:'La conferma che è stata data una svolta'

(data pubblicazione 29 Luglio 2016)

'Per il terzo anno consecutivo Rap chiude il bilancio con un utile di esercizio pari a Euro 184.217,00.Il bilancio che il Socio Unico ha approvato,mercoledì scorso, durante l'Assemblea dei soci che si è tenuta in Rap, regolarmente certificato dagli Organi di Controllo, è un bilancio con i conti in ordine e con una struttura patrimoniale fortificata dalle azioni attuative del Piano Investimenti approvato dal CDA e inserito nel Piano Industriale trasmesso al Comune'- a comunicarlo il presidente della Rap Roberto Dolce. Da una analisi dettagliata del bilancio approvato si evince che: Sotto il profilo patrimoniale, Rap grazie alle ricapitalizzazioni del Socio degli ultimi due anni, la prima in dotazione di attrezzature e la seconda in denaro contanti, può contare di un capitale di circa 14,9 milioni di euro contro gli 8,7 milioni precedenti;gli utili rilevati in questi tre anni hanno poi completato il quadro del patrimonio aziendale. Le immobilizzazioni materiali, per effetto degli investimenti realizzati, si incrementano da 6,88 milioni a 9,6 milioni;l 'attivo circolante si incrementa da euro 43 milioni circa a quasi 55 milioni. Il passivo aziendale, in cui non è presente alcuna esposizione bancaria né a breve, ne a medio/ lungo termine, registra una riduzione dei debiti tributari a fronte di un incremento fisiologico di debiti verso i fornitori;il valore della produzione si incrementa di 6 milioni di euro da 129 milioni si passa a 135 milione di euro. Tra i costi di produzione si evidenzia la riduzione di circa un milione delle forniture di beni e materie e tra questi il carburante, da 95,1 a 90,6 milioni del costo del personale, mentre si incrementano gli ammortamenti per i mezzi acquistati ( più 3,4 milioni), delle svalutazioni prudenziali sui crediti ( più 2,8 milioni) e degli accantonamenti per la discarica (più 0,8 milioni). Si incrementano anche i servizi di produzione che passano da 11 milioni a 19 milioni legati prioritariamente ai servizi di Bellolampo per discarica e Tmb. Il margine operativo lordo è pari ad euro 592.000 e il risultato finale di servizio al netto delle imposte è pari ad euro 184.217,00 a fronte di 202.234 dell'anno precedente. I crediti ed i debiti hanno livelli adeguati ad una azienda sana, frutto di una gestione attenta e prudenziale che ha programmato per il corrente triennio una complessa ed articolata azione di sviluppo dettagliatamente descritta nel Piano Industriale vigente e basata prioritariamente sul Polo impiantistico di Bellolampo e sulla crescita della raccolta differenziata.Sotto il profilo economico è stato ancora una volta mantenuto l'equilibrio fra costi e ricavi attraverso una oculata politica gestionale votata al contenimento dei costi operativi e alla massimizzazione dei ricavi. I costi operativi registrano una contrazione per quanto attiene il costo del personale che si riduce rispetto all'anno scorso. Il costo dei servizi lievitati li riscontriamo esclusivamente per far fronte alle necessità di macchine operatrici e di ricambi industriali presso la discarica di Bellolampo e l'impianto TMB, le cui peculiarità impongono mezzi sempre in perfetta efficienza e interventi manutentivi e di riparazione immediati ed efficaci. Infine ieri ( giovedì), il Consiglio di Amministrazione ha esaminato la relazione 'semestrale' da inviare al Comune secondo quanto previsto dal regolamento sul controllo analogo. Anche in questo caso i conti risultano in ordine e limitatamente al primo semestre 2016 il risultato di esercizio è in sostanziale equilibrio ed il patrimonio aziendale apprezzabile. 'RAP si conferma una realtà viva e attiva della nostra città - dichiara il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando-. La conferma che dopo il disastro operativo e morale ed il fallimento finanziario di AMIA era necessaria, ed è stata data, una vera svolta. Gli investimenti messi in campo nei primi due anni di vita dell'azienda stanno dando i loro frutti con un parco macchine che diventa sempre più ricco e moderno. Anche se certamente tanta strada è ancora da percorrere, l'Amministrazione comunale e la sua partecipata - conclude Orlando - stanno facendo la propria parte, richiamando tutti e ciascuno alle proprie responsabilità di cittadini e di membri della comunità.'