Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

La giunta approva il progetto 'Famiglie in Gioco', un percorso pedagogico e di animazione del quartiere Danisinni

(data pubblicazione 16 Novembre 2016)

La Giunta ha emanato ieri, con Delibera n.228 e su proposta della Dirigente del Settore Sviluppo Strategico, D.ssa Licia Romano, un atto di indirizzo per l'approvazione e l'acquisizione del progetto 'Famiglie in gioco' - Percorso pedagogico e di animazione del quartiere Danisinni anno 2016, realizzata dall'Associazione 'Insieme per Danisinni Onlus', in stretto raccordo con la Comunitą Parrocchiale di Sant'Agnese, per una spesa complessiva di ottomila euro, iva inclusa. Gli obiettivi attesi dal progetto 'Famiglie in gioco' sono la creazione di una comunitą che possa allontanarsi dall'odierno grave disagio sociale e la prevenzione della dispersione scolastica, dell'isolamento minorile e della povertą in un Rione - Danisinni - ubicato in prossimitą dell'itinerario Arabo Normanno, dichiarato dall'Unesco Patrimonio mondiale dell'Umanitą. Si mira, inoltre, implementando la prassi di lavoro di rete che tenga in maggior conto delle caratteristiche socioculturali degli abitanti del quartiere ed il ruolo degli operatori, a sviluppare la solidarietą sociale ed intergenerazionale, la partecipazione attiva ed il senso di appartenenza civica, coinvolgendo le famiglie nell'attuazione degli interventi, diffondendo una cultura della prevenzione, della tutela, del diritto, della convivenza e della legalitą. Il Sindaco Leoluca Orlando sottolinea la 'grande importanza di iniziative come questa , frutto di una proficua sinergia fra pubblico e privato, che coinvolge tutti i soggetti educativi, a partire dalla famiglia, per promuovere la cultura della legalitą e lo sviluppo sociale contro ogni forma di devianza'.