Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Tra ombre e luci, dall'oppressione della mafia alla libertà di vivere

(data pubblicazione 28 Marzo 2017)

Tra ombre e luci.

Dall'oppressione della mafia alla libertà di vivere - Duemila questionari in 10 scuole per capire cosa tra i giovani è legale e cosa non lo è  - I test distribuiti tramite QR Code e Web.

Un questionario per indagare la percezione che i giovani hanno di ciò che è legale nel quotidiano e di ciò che non lo è, dal posteggio abusivo al rispetto della fila, passando per tutte le piccole azioni che si compiono ogni giorno. Sarà distribuito a 200 ragazzi in ognuna delle 10 scuole partecipanti, per un totale di 2 mila questionari nell’arco di un anno.

E’ quanto prevede il progetto “Tra ombre e luci. Dall'oppressione della mafia alla libertà di vivere”, presentato stamattina a villa Niscemi dal sindaco Leoluca Orlando, da Rita Borsellino e Angela Solaro (Centro Studi Paolo Borsellino), Marcello Barbaro  e Giovanna Gaballo (C.I.D.M.A), Nadia Speciale (Barbera & Partners) e Anna Gaballo (Link). Il progetto è finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit” del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Il primo incontro con le scuole sarà giovedì (30 marzo) alle 9 all’I.T.I Volta. Per arrivare direttamente ai giovani, si utilizzerà il linguaggio dei social. Il questionario sarà, infatti, diffuso tramite QR Code e i ragazzi risponderanno sul web. 

Le attività saranno coordinate da cinque partner: l’associazione Concept: Ideare, Progettare, Comunicare, da ente capofila, metterà a disposizione la rete delle scuole e uno staff di psicologhe e pedagogiste; il Centro Studi Borsellino e il Centro Internazionale di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia daranno vita ad una ricerca sulla percezione della mafia tra i giovani siciliani; LINK, Connessioni per lo sviluppo turistico e culturale si occuperà del confronto con il territorio, e Barbera&Partners della comunicazione sociale; il Comune di Corleone ospiterà un convegno, a dimostrazione che il paese, un tempo conosciuto solo come “capitale della mafia”, è diventato ormai un simbolo di riscatto.

“Nel giorno in cui la stampa internazionale - dice il sindaco Orlando - sottolinea il passaggio di Palermo da capitale della mafia a capitale della cultura, questa iniziativa è al tempo stesso una sana operazione di autostima e luce, ma anche un invito a non ignorare le ombre. E’ molto importante promuovere nelle scuole la cultura della legalità, dei diritti di tutti e di ciascuno”. 

Complessivamente saranno coinvolte, nelle varie fasi, oltre 4 mila persone che parteciperanno alla realizzazione di 48 laboratori, a gruppi di discussione e di approfondimento sulla legalità e sul contrasto alla criminalità. Per la raccolta dei dati saranno distribuiti circa 2000 questionari. Il 30% dei partecipanti, ma anche degli operatori, saranno donne. Saranno privilegiati giovani in condizione di disagio, esposti a rischio di devianza ed emarginazione. In particolare le azioni saranno rivolte a Palermo, Corleone, Villabate, Carini e Partinico. “Ci siamo proposti di capire - spiegano Rita Borsellino e Angela Solaro - cosa oggi i ragazzi intendono per legalità e mafia, passando dagli atteggiamenti messi in campo ogni giorno a quelli osservati. Il tutto per comprendere se il grado di tolleranza di determinati comportamenti rispetto a qualche anno fa sia cambiato o meno”. 

Dal punto di vista pratico, verrà prodotto “un video con backstage dal titolo ‘La Legalità è…’ che nascerà dalle interviste raccolte tra i giovani in tutta la Sicilia, a cura dei partner coinvolti nel progetto”, annuncia Nadia Speciale. “Il tutto - aggiunge - a partire dalle scuole dove è giusto iniziare un percorso che porti a scelte di libertà. E’ difficile decidere tra ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, se nessuno ti dà gli strumenti per farlo”. 

Alla fine del percorso, saranno assegnate venti borse di studio e si svolgerà a Villa Filippina, a Palermo, un evento di due giorni dal titolo “MA-LA-VITA...è oltre” a cui prenderanno parte 500 giovani, 100 famiglie e 50 insegnanti. Tutte le classi che hanno lavorato nei propri Istituti, si confronteranno con autorità istituzionali, testimonial della lotta alla mafia, giornalisti, magistrati, attori, imprenditori, artisti ed esponenti delle Forze dell'Ordine che si daranno appuntamento per discutere insieme sul tema della giustizia, della lotta alla mafia e del riscatto della Sicilia. “Non è l’ennesima manifestazione antimafia - conclude Marcello Barbaro - che oggi è priva di interesse, ma uno strumento concreto per comprendere la percezione della legalità che hanno i più giovani, che saranno i cittadini del domani”.

GLI ENTI COINVOLTI

CONCEPT, capofila

CONCEPT si occupa di progettazione e assistenza tecnica a valere su bandi pubblici a livello locale, nazionale, transnazionale per la realizzazione di interventi in ambito sociale, ma anche per aziende e organizzazioni che operano nel settore del turismo, dei beni ambientali e culturali, della gestione di eventi. Concept offre assistenza tecnica a numerosi enti che intendono candidarsi per ottenere finanziamenti per la realizzazione di progetti di sviluppo. Numerosi sono i progetti coordinati e gestiti da Concept nell’area formativa e dell’istruzione, corsi liberi, corsi formativi auto finanziati e finanziati con i fondi strutturali: progetti a favore degli istituti scolastici, attività di stage e promozione dell’incontro tra il sistema della formazione-istruzione e del mondo del lavoro, progetti rivolti a giovani diplomati e laureati occupati o in cerca di prima occupazione. 

CENTRO STUDI PAOLO BORSELLINO

CENTRO STUDI RICERCHE E DOCUMENTAZIONE SICILIA/EUROPA “PAOLO BORSELLINO” è un’associazione di promozione sociale; promuove attività finalizzate alla conoscenza, all’emergere e allo sviluppo di pratiche di impegno educativo, sociale e culturale che valorizzano prassi di memoria operante e nuovi disegni di progettualità pedagogica. Ispirando la propria azione agli insegnamenti del giudice Paolo Borsellino, che proprio nell’educazione individuava un fattore strategico di crescita civica, umana e culturale, indispensabile per il superamento della subcultura mafiosa.

C.I.D.M.A.

C.I.D.M.A. CENTRO INTERNAZIONALE DI DOCUMENTAZIONE SULLA MAFIA E DEL MOVIMENTO ANTIMAFIA è stato costituito nel marzo del 2000 sotto l’alto patronato del Presidente della repubblica e dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, si pone come obiettivo primario la mission di divulgare un verbo di etica ed osservanza delle leggi, vertendo su sano principio di senso civico, volontà di partecipazione alla vita delle comunità, rapporto con le Istituzioni, attenzione verso l’ambiente e gli interessi generali, per estirpare la “malapianta” di una mentalità distorta. La progettualità di questa associazione si rivolge principalmente agli studiosi, agli accademici, con cui interagisce, promuovendo la raccolta e la pubblicazione sia di dati sia di notizie oltre che l’allestimento di screening a largo raggio, seminari e conferenze inerenti i fenomeni in oggetto.

BARBERA & PARTNERS SRL

BARBERA & PARTNERS è un’agenzia di comunicazione integrata, nei settori dell’advertising, promozione, pubbliche relazioni. Ha una particolare e lunga esperienza nell’ideazione e organizzazione di eventi artistici, culturali, turistici e sociali. Con sede a Palermo opera in ambito regionale, nazionale e internazionale ed è in grado di offrire a imprese ed enti pubblici, un servizio a 360 gradi, partendo dall’analisi della concorrenza e dallo studio delle tendenze di mercato per la realizzazione di campagne di comunicazione e ogni tipo di servizio nell’ambito della comunicazione pubblica e privata. 

LINK. CONNESSIONI PER LO SVILUPPO TURISTICO E CULTURALE.

E’ un'associazione che ha lo scopo di diffondere la cultura musicale, artistica e letteraria italiana nel mondo, promuovere manifestazioni artistiche, culturali, musicali e sportive su tutto il territorio Italiano, ed incentivare il turismo nei piccoli centri Italiani, con l'aiuto delle Pubbliche Istituzioni, enti privati, singoli cittadini o collaborando con associazioni già presenti sul territorio, con le medesime finalità. LINK è stata fondata da giovani professionisti che intendono spendere le proprie competenze per lo sviluppo turistico/culturale del territorio della provincia di Palermo. LINK ha avviato sul territorio di San Giuseppe Jato (PA) uno spazio informale, all'interno del quale i giovani della provincia possono trovare occasioni di confronto, dibattito, riflessione. 

mappa
foto