Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Abusivismo edilizio - 22 denunciati all'autorità giudiziaria

(data pubblicazione 06 Aprile 2017)

14 immobili sequestrati  e 22 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria sono il risultato delle attivià di controllo svolte nelle ultime settimane dalla Polizia municipale per violazioni alla normativa urbanistica in diverse zone della città, da corso dei Mille a via Ugo La Malfa, da via Principe di Belmonte a Capo Gallo.

Gli agenti del nucleo di polizia edilizia hanno riscontrato diverse irregolarità per lavori intrapresi abusivamente, senza il preventivo possesso delle autorizzazioni ed il mancato rispetto dei vincoli imposti dagli enti preposti alla tutela di immobili di interesse storico culturale e paesaggistico.

In  particolare, in corso dei Mille, il  sequestro è scaturito da una sopraelevazione di circa 45 metri quadrati realizzata in una zona sottoposta a vincolo della soprintendenza ai Beni culturali per cui il proprietario M.G.B. di 61 anni è stato denunciato all’autorità giudiziaria, mentre in via Monte Rosa, a Tommaso Natale, a L.S. di 36 anni è stata contestata la costruzione in zona sottoposta a vincolo paesaggistico,  di un immobile di circa 80 metri quadrati, elevato fino al primo piano.

Sequestrati inoltre, in via La Malfa, un   capannone di circa 630    metri  quadrati  realizzato, in difformità ai progetti originali dai comproprietari C.P. di 59 anni e A.C. di 63 anni ed ancora,  a Sferracavallo, in via dell’Arancio, la denuncia nei confronti di I.D. di 39 anni è scattata per un corpo di fabbrica di due piani  di circa 85 metri quadrati ciascuno ed una pertinenza di circa 35 metri quadrati, entrambi abusivi.

Gli altri sequestri sono stati operati per opere edili realizzate senza le autorizzazioni o senza le dovute segnalazioni agli uffici preposti:

- in via Principe di Belmonte ed via Forte di Macallè, a Passo di Rigano, per delle sopraelevazioni di circa 35 metri quadrati ciascuno, sono stati rispettivamente denunciati A.D. di 34 anni e V.L. di 44 anni;

- a Partanna Mondello, in via Omero, per un ampliamento di superficie di circa 23 metri quadrati, F.P. di 84 anni e M.L. di 90 anni;

- a Brancaccio, in via San Ciro, per un immobile abusivo di circa 35 metri quadrati, F.D. di 43 anni;

- in via dei Lillà , a Mondello, F.V. di 48 anni, A.V. di 53 anni e G.C. di 52 anni sono stati denunciati per un cantiere edile di 550 metri quadrati.

Per una lottizzazione abusiva di  4 lotti di terreno in via Ponticello Oneto,  a Molara, sono stati denunciate cinque persone:  C.D di 46 anni, N.G. di 52 anni, A.R.C. di 49 anni. G.D. di 86 anni e M.R.A. di 45 anni.

In via Collegio di Maria al Borgo, in seguito ad un incidente sul lavoro che ha riguardato il ferimento di un operaio,  è stato sottoposto a sequestro un solaio ed il proprietario  A.G.M. di 68 anni è stato denunciato all’autorità giudiziaria;  a Capo Gallo,  per 2 manufatti realizzati in assenza di concessione, rispettivamente di 90 e 20 metri quadrati è stato invece denunciato A.V. di 82 anni.

In viale Michelangelo, a M.V. di 23 anni è stato sequestrato un cantiere edile con lavori in corso per la realizzazione di un manufatto di circa 900 metri quadrati, oltre alla contestuale denuncia all’autorità giudiziaria.

Infine, in piazza Castelnuovo, è stata sequestrata ad una attività commerciale, una veranda abusiva di 28 metri quadrati con tensostruttura ancorata al muro di prospetto; anche in questo caso il proprietario D.B. di 31 anni è stato denunciato all’autorità giudiziaria.