Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

LIBRI DI NARRATIVA CON IL 5 X 1000

(data pubblicazione 18 Maggio 2013)

Questa mattina l'Assessore alla Scuola Barbara Evola ha consegnato libri di narrativa per ragazzi alla Biblioteca comunale di Cortile Scalilla. I volumi sono stati acquistati con il contributo di quei cittadini che hanno destinato il proprio 5x1000 ai servizi socio culturali della nostra città. 'Destinare il 5 X 1000 ai servizi socio scolastici del Comune di Palermo - ha dichiarato l'Assessore Evola - significa in qualche modo rimediare in piccola parte ai pesanti tagli che l'istruzione ha dovuto subire. Già da qualche anno i cittadini palermitani hanno la possibilità attraverso la dichiarazione dei redditi di destinare una quota delle loro tasse alle scuole palermitane, soprattutto a quelle ubicate nei quartieri a rischio. Con gli introiti del 5 X 1000 al momento possiamo fare piccole cose, ma importanti, come comprare libri di testo, materiale didattico per la scuola dell'infanzia, attrezzi per laboratori rivolti ad alunni a rischio di dispersione scolastica e così via. In un momento di crisi come quello che stiamo attraversando - ha concluso l'Assessore Evola - queste piccole somme possono fare la differenza: rimangono sul nostro territorio e danno la possibilità agli alunni più disagiati di costruirsi la speranza di un futuro diverso'. 'E' un'iniziativa lodevole - ha dichiarato l'Assessore alla Cultura Francesco Giambrone - che conferma l'attenzione dell'Amministrazione comunale verso il potenziamento del Sistema bibliotecario cittadino, in questo caso verso la Biblioteca di Cortile Scalilla e l'interesse per l'importante tema del rapporto dei ragazzi con la lettura. Le Istituzioni, infatti, svolgono un ruolo fondamentale nell'azione di sensibilizzazione dei giovani in questo senso: vanno spronati sin da piccoli affinchè imparino ad amare la lettura e capiscano che certamente è una fonte di idee e riflessioni, ma anche di svago e diletto'.