Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

RIFUGIATI. COMUNE PUBBLICA AVVISO PER SPRAR

(data pubblicazione 27 Settembre 2013)

'E' ovviamente soltanto una coincidenza, ma il fatto che questo avviso venga pubblicato nel giorno in cui Palermo per la prima volta si trova ad accogliere dei richiedenti asilo, testimonia ancora una volta l'attenzione dell'Amministrazione rispetto al tema dell'accoglienza dei rifugiati e l'adozione di programmi e progetti per la loro tutela.' Con queste parole, l'Assessore Agnese Ciulla ha comunicato la pubblicazione in data odierna dell'avviso con cui l'Amministrazione comunale, nello specifico l'Assessorato ai diritti di cittadinanza, avvia la ricerca dei partner per la realizzazione della 'coprogettazione esecutiva di un programma territoriale di accoglienza integrata da inserire nel Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (S.P.R.A.R.) per il triennio 2014/2016'. Gli interventi saranno finanziati con il Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo. Obiettivo dell'avviso pubblicato oggi è quello di individuare Enti che abbiano una specifica e provata competenza in questo settore e quindi la possibilità di garantire un'alta qualità degli interventi. Le modalità di presentazione delle domande e i criteri di valutazione delle proposte verranno pubblicati sul sito internet del Comune. Gli enti interessati a candidarsi per la coprogettazione dovranno far pervenire la propria documentazione entro il prossimo 7 ottobre, per collaborare poi alla stesura operativa dei progetti da presentare al Ministero dell'Interno entro il 19 ottobre. In base a quanto previsto dallo stesso Ministero, il progetto dovrà riguardare una capacità ricettiva da 15 a 100 posti, ad eccezione di quelli specificamente destinati ai soli minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale o umanitaria, nonché alle persone disabili o con necessità di assistenza sanitaria.