Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Cimitero dei Rotoli - Dichiarazione di Paolo Caracausi

(data pubblicazione 10 Luglio 2020)

"Questa mattina mi sono recato al cimitero dei Rotoli per verificare la situazione a dir poco incresciosa che si č venuta a creare. Mi sono ritrovato di fronte ad uno spettacolo agghiacciante, senza uguali nella storia della cittą. Il nostro vescovo Corrado Lorefice, in questi giorni, ha scritto al sindaco facendosi 'interprete del dolore e del disagio di molte famiglie che hanno perso un congiunto e che dopo tanti mesi sono ancora in attesa di avere una degna sepoltura per i loro cari nel cimitero dei Rotoli'. Il nostro vescovo chiede che 'siano trovate delle soluzioni congrue rispettando i defunti', mentre in questo momento si assiste a soluzioni non sempre adeguate e certamente non decorose per la collocazione delle bare, accatastate una accanto e sopra all’altra. La possibile fuoriuscita di materiali organici che si infiltrano nel terreno potrebbero dare luogo anche a problematiche sanitarie.
Pertanto, chiedo al sindaco di avocare a sč la delega ai cimiteri e di richiedere lo stato di emergenza e poteri straordinari al fine di trovare soluzioni veloci alla problematica in questione, cosa che tra l'altro consentirebbe di procedere in maniera pił spedita anche per la costruzione del nuovo forno crematorio, superando tutti i passaggi burocratici, visto che i fondi  per la costruzione sono gią stati previsti e che il forno esistente č sistematicamente fuori uso e obsoleto. Mi auguro che il sindaco prenda in mano la situazione e riesca a mettere fine a questa sentita problematica. I nostri morti hanno diritto ad adeguata sepoltura e i cari a poterli piangere e ricordarli in luoghi adeguati".

Lo dichiara Paolo Caracausi consigliere comunale del gruppo Avanti Insieme (IDV).