Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

INCONTRO ANCI-RENZI. ORLANDO

(data pubblicazione 20 Marzo 2014)

Il Sindaco Leoluca Orlando e presidente di Anci Sicilia ha partecipato stamani insieme ad una delegazione di Anci nazionale guidata dal presidente nazionale Pietro Fassino ad un incontro con il presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Al centro del vertice, che si è tenuto nella Sala Verde di Palazzo Chigi e che ha visto, tra gli altri, la partecipazione del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, del Ministro delle Riforme e dei Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, del Ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, i temi più urgenti che riguardano i Comuni e gli amministratori locali 'Sono stati molti i temi trattati in questo primo incontro con il nuovo Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che ha confermato la sua sensibilità verso le criticità che oggi devono affrontare i Comuni dichiarandosi anche disponibile a nuovi e futuri incontri per iniziare un vero percorso di dialogo basato soprattutto sulle riforme istituzionali e del fisco locale - ha detto il Sindaco Leoluca Orlando e presidente Anci Sicilia -. Particolare attenzione è stata dedicata al complesso delle riforme in atto: la legge elettorale, il superamento del Senato con una Camera delle autonomie con forte protagonismo dei Comuni, la riforma della Pubblica Amministrazione. Nel corso dell'incontro è stato posto il tema della mortificazione delle autonomie locali, specie in ragione del mancato federalismo e della assenza di certezza di risorse ed è stata evidenziata l'esigenza di frenare un eccesso di centralismo regionale, che nelle regioni a statuto speciale crea particolari effetti distorsivi. Altro punto cruciale dell'incontro - conclude il presidente di Anci Sicilia - è stata la discussione su emergenze alloggiative e di edilizia scolastica cui siamo convinti che questo governo possa proseguire sulla strada già indicata'.