Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

WORLD URBAN FORUM A MEDELLIN

(data pubblicazione 08 Aprile 2014)

Caro Sergio, Eccellentissimo Signor Governatore, avrei desiderato e dovuto essere a Medellin in occasione del World Urban Forum e avere occasione di incontrarti, insieme con Jan Cloos Sindaco di Barcellona e oggi Direttore di Habitat, per confermare una antica amicizia e collaborazione, che risale al tempo della tua candidatura a Sindaco di MedellÝn, alla quale ho partecipato con entusiasmo. Sarebbe stata la mia presenza a MedellÝn per me conferma di vincoli forti e, ormai, antichi con la splendida Colombia, nella quale ho vissuto molte ed esaltanti esperienze, che mi hanno fatto amare il tuo Paese e amare e apprezzare i tanti colombiani, che ,come i siciliani, sono le prime vittime della perversione criminale ma vengono considerati carnefici e complici. Palermo e MedellÝn, Antioquia e la Sicilia, Colombia e Italia hanno risorse umane e tensione etica che pu˛ contrapporre alle connessioni criminali dei pervertori di identitÓ un circuito virtuoso di legalitÓ ed economia del diritto e dei diritti, di tutti e di ciascuno. Impegni familiari, legati ad un delicato intervento chirurgico di mia moglie, proprio giorno 8 aprile, mi impediscono di scambiare con te un forte abbraccio e con i partecipanti tutti la mia e nostra esperienza di costruzione e fondazione, a partire da Palermo, della Cultura della legalitÓ, come straordinaria occasione di convenienza per comunitÓ ' drogate ' dalla convinzione che e', al contrario, conveniente la illegalitÓ. Il carro siciliano, nato a Palermo, in una delle mie precedenti esperienze di Sindaco, con due ruote, quella della legalitÓ e quella della cultura, e' ormai presente e vissuto in tutto il mondo, costretto troppe volte a subire la perversione criminale delle tante identitÓ: siciliana, colombiana, ma anche islamica e russa, cristiana e tedesca e o messicana, corsa e basca, cinese e giapponese.... Ai Sindaci, ai responsabili istituzionali ma anche culturali, religiosi e civici, e' dato impegnarsi per garantire la armonica velocitÓ delle due ruote; se una delle due ruote va pi¨ velocemente dell'altra...il carro a due ruote non va avanti, gira intorno a se' stesso. Troppe volte, nella storia e nella vita attuale delle umanitÓ, il richiamo alla identitÓ e ai suoi valori, infatti, e' stato pervertito e si e' ucciso in nome dei valori della identitÓ siciliana o islamica, corsa o messicana, colombiana o cinese....Si e' ucciso due volte; persone e identitÓ di un popolo. Questo mio breve messaggio, che verrÓ inserito nel sito del Comune di Palermo, e' conferma di consapevolezza della necessitÓ di una azione condivisa, che ha come pratica e punto estremo dell'orizzonte la convinzione che la legalitÓ dei diritti smaschera i criminali identitari siciliani Un abbraccio e scambiamoci ,ancora una volta,auguri e impegno per un mondo migliore. Leoluca Orlando Sindaco di Palermo