Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

TEATRO MASSIMO

(data pubblicazione 05 Settembre 2012)

'Siamo di fronte all'ennesimo caso di poltronite acuta, all'ennesimo caso di un singolo che per il proprio personale attaccamento alla poltrona, figlio della dissennata ed illegale gestione della precedente Amministrazione, determina la paralisi di un pezzo dell'Amministrazione; in questo caso, della principale istituzione culturale della città. Non vorrei che gli errori nelle notifiche degli atti, che oggi hanno portato al rinvio dell'udienza che lo stesso Carlo Varvaro aveva chiesto per la sospensiva del provvedimento con cui ne ho deciso la decadenza dal CdA della Fondazione, siano stati voluti per prendere e far perdere tempo. è evidente che per ovvio rispetto al lavoro della Magistratura che è stata chiamata ad esprimersi, non potrò convocare il CdA del Teatro fino, almeno, alla prossima udienza, fissata per il 24 settembre. Un comportamento che dimostra l'assoluto menefreghismo di chi lo determina e che rende ancora più urgente un intervento da parte del Ministero dei Beni culturali, che già sta verificando se non vi siano le condizioni per il commissariamento della Fondazione'. Il Consigliere di Amministrazione della Fondazione, che è anche Vice-Presidente, era stato nominato con una determina sindacale del Sindaco Cammarata, priva del visto del Segretario Generale del Comune. Secondo l'attuale Amministrazione e secondo il Ministero dei Beni culturali, ente di vigilanza sul Teatro, tale nomina non era regolare in quanto la nomina dei componenti del CdA è di competenza dell'Assemblea dei soci e non del Sindaco della città.