Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

RIPRENDE COLLEGAMENTO AUTOBUS PALERMO-MONREALE

(data pubblicazione 16 Settembre 2014)

Da sabato prossimo sarà ripristinato il servizio di collegamento Amat tra Palermo e Monreale. Lo ha stabilito oggi la Giunta municipale. Il servizio di autobus si inserisce nel più generale piano per la fruibilità dei siti che fanno parte del percorso arabo-normanno di Palermo e Monreale candidati a diventare patrimonio dell'umanità dell'Unesco. 'Il servizio partirà subito in via sperimentale - ha detto l'assessore alla Mobilità Giusto Catania - in attesa della approvazione definitiva, con una convenzione, da parte dei due Consigli comunali'. 'Il servizio riprende dopo anni di interruzione e, oltre a collegare i monumenti del percorso arabo-normanno - ha aggiunto l'assessore - servirà ai lavoratori e agli studenti che giornalmente si muovono tra i due comuni'. 'Il collegamento tra Palermo e Monreale - ha osservato il sindaco Leoluca Orlando - sarà utile ai cittadini delle due città e sarà un servizio importantissimo per i turisti. Sono collegamenti di questo tipo che rendono concreta l'idea di area metropolitana'. La linea 389 tornerà quindi a collegare la cittadina normanna a piazza Indipendenza con una prima corsa che partirà alle 07.00 del mattino da Monreale e alle 07.30 da Palermo, mentre l'ultima partirà alle ore 19.35 da Monreale e alle 21.10 dal capoluogo. In totale le corse previste saranno 22, con una frequenza ogni 35-40 minuti. Monreale si impegnerà a versare nelle casse del Comune di Palermo una quota mensile di 11 mila euro circa. Riserverà, inoltre, due parcheggi con quattro stalli di sosta ciascuno, in favore del servizio car-sharing (gestito dalla Società Amat Palermo S.p.A.), secondo gli standard già in vigore a Palermo (sosta gratuita nelle strisce blu e libero accesso nella corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici). E in più concederà l'installazione di due ciclo-parcheggi del servizio bike-sharing, gestito sempre dall'Amat.