Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI

(data pubblicazione 10 Ottobre 2014)

L'uno smaltiva rifiuti speciali nelle fondamenta di un edificio in costruzione in via Ammiraglio Conti, l'altro scaricava ramaglie in via Giovanni Palatucci. Nel primo caso, oltre al sequestro dell'area, l'autore è stato denunciato alla autorità giudiziaria, per smaltimento illecito di rifiuti speciali, mentre nel secondo caso alla persona sorpresa in flagranza, è stata comminata una sanzione di 600 euro. Questi due provvedimenti sono risultato dei controlli del territorio predisposti dal Comandante Vincenzo Messina in materia ambientale. In via Ammiraglio Amerigo Conti a Pallavicino, gli agenti del Nopa nucleo di protezione ambientale della Polizia Municipale, hanno effettuato un sopralluogo all'interno di un cantiere edile. Verificata la regolarità delle concessioni edilizie, gli agenti hanno riscontrato che una parte dell'area delle fondamenta di un edificio in costruzione, era stata utilizzata per lo smaltimento di rifiuti speciali e materiale di risulta, provenienti dalla ristrutturazione di immobili. L'area è stata sequestrata onde evitare ulteriori conseguenze e per avviare le procedure di bonifica , assegnate a carico di C.C. di 50 anni, individuato come autore dei fatti che è stato denunciato alla autorità giudiziaria, per smaltimento illecito di rifiuti speciali. Nell'altro intervento degli agenti, un uomo di 62 anni, è stato sorpreso mentre scaricava ramaglie e rifiuti provenienti da aree verdi, in via Giovanni Palatucci, una arteria stradale compresa tra via Principe di Paternò e via Giovanni Paisiello, un tempo denominata via Santuario di Cruillas, tristemente nota per la continua presenza di rifiuti, nonostante le periodiche bonifiche. Alla persona colta in flagranza, è stata comminata una sanzione amministrativa di euro 600,00 trattandosi di rifiuti speciali.