Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Polizia municipale - sequestrata struttura abusiva

(data pubblicazione 13 Novembre 2014)

Una struttura destinata alla vendita di accessori per auto, coprisedili, coprivolanti ed ogni sorta di ricambistica a basso costo è stata asportata stamattina in viale Regione Siciliana, all'angolo con via De Saliba, nei pressi del capolinea dei bus di piazzale John Lennon (ex Giotto). L'intervento è stato programmato tra polizia municipale e Rap; nelle prime ore del mattino gli agenti del Nucleo Tutela Decoro Vivibilità ed Igiene Urbana e le maestranze dell'azienda di igiene urbana, hanno predisposto le operazioni per liberare il marciapiedi da una struttura, dove venivano esposti i ricambi. 'E' un'altra porzione di suolo pubblico utilizzata per scopi privati che viene restituita alla pubblica fruizione - dice il Comandante Vincenzo Messina - nessuno può appropriarsi di aree che appartengono al Comune e quindi alla collettività. Sono in programmazione altri interventi, anche i cittadini possono segnalarci quanto di abbandonato riscontrano per strada o sui marciapiedi, per pianificare ulteriori sgomberi'. L'elenco delle strutture e dei rifiuti ingombranti rimossi si allunga: nelle settimane scorse sono stati portati via mobili, divani, materassi , letti ed altro abbandonati in zone incluse in itinerari turistici o nelle vicinanze di strutture pubbliche o di pregio culturale o artistico quali l'Orto Botanico di via Lincoln, il Convento dei Cappuccini , l'istituto case Popolari di via Q. Sella, in piazza S. Cosma e Damiano al mercato del Capo, via Candelai, piazza della Pace, via Papireto e piazza G. Meli. Precedentemente gli interventi sono stati realizzati in via Montepellegrino (rastrelliera per vendita frutta), in via Roma davanti alla sede dell'ex Standa, (rimosso un chiosco utilizzato per la vendita di scarpe e vestiti), in Piazza Indipendenza ('liberati' alcuni mobili destinati a realizzare bancarelle e supporti per la vendita abusiva ed incatenati agli alberi e ai pali della luce), in Corso Tukory ( rimosso un gazebo in ferro), nei pressi della Palazzina Cinese ('rastrelliera' destinata alla vendita abusiva di bibite), al Foro Italico, in piazza della Pace ed in via Fratelli Cianciolo di fronte al mercato ittico conclusi con la rimozione di strutture in ferro destinate alla vendita di interiora.-