Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

SOCIETA' GESAP: GESTIONE AEROPORTO

(data pubblicazione 27 Luglio 2012)

Con riferimento alle notizie riportate dalla stampa circa i provvedimenti assunti dall'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile -ENAC sull'aereoporto di Punta Raisi e la concessione alla Gesap, l'Assessore comunale per le aziende partecipate Cesare Lapiana ha affermato: 'Per l'amministrazione comunale di Palermo, l'aeroporto rappresenta una infrastruttura strategica nel programma di rinascita della città e pertanto la Gesap, società di gestione dell'aeroporto, verrà difesa da qualunque attacco esterno, anche per tutelare le centinaia di lavoratori che ogni giorno garantiscono ad oltre cento aerei e ad oltre 15 mila passeggeri, di arrivare e ripartire in tutta sicurezza. Lunedì prossimo, il Consiglio di Amministrazione di ENAC riceverà da parte degli Amministratori della GESAP, la relazione richiesta e si renderà conto dell'intempestività dell'avvio di un procedimento, quello di revoca della gestione totale, che non ha alcun fondamento, né tecnico, né giuridico. L'attuale capitale sociale, rispetta abbondantemente i limiti previsti dalla speciale normativa per le società di gestione aeroportuale e, come detto in più occasioni, la questione di un nuovo aumento del capitale sociale verrà discussa a settembre da tutti i soci pubblici. Colgo l'occasione piuttosto, per sollecitare ancora una volta l'ENAC, a preoccuparsi del fatto che la GESAP da oltre due anni aspetta l'incremento delle tariffe aeroportuali dovuto per legge, senza le quali la società di gestione dell'aeroporto di Palermo perde 1,3 mln di euro al mese di maggiori ricavi: guardando solo al 2011 e a questo scorcio di 2012, si tratta di ben oltre 20 milioni di euro. L'ENAC sa perfettamente che il piano degli investimenti da 160 milioni di euro si basa proprio su questi incrementi tariffari, e non sulla ricapitalizzazione da parte dei Soci pubblici. Senza questi soldi, e senza i finanziamenti per 35 milioni di euro che la Regione si era impegnata a dare già nel 2009, non si potrà andare da nessuna parte. E' questo il vero problema e se i Soci pubblici sono oggi chiamati a ricapitalizzare la GESAP, per di più in un momento di grande difficoltà per le finanze degli Enti locali, la colpa è solo del mancato rispetto degli impegni assunti a livello governativo nei confronti dell'aeroporto di Palermo, mentre apprendiamo che la SEA, che gestisce gli aeroporti di Linate e Malpensa, ha ricevuto proprio in questi giorni il via libera alle nuove tariffe aeroportuali, pur avendo iniziato l'iter istruttorio molto dopo la GESAP.' 'Chi oggi solleva polveroni, dovrebbe piuttosto spiegare perché in tutti i modi cerca di mettere i bastoni fra le ruote del rilancio della Gesap e dell'Aeroporto di Palermo.'

</> Trasporti