Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

INCONTRO COMUNE-REGIONE: SINTESI

(data pubblicazione 07 Settembre 2012)

Si è svolto oggi a Villa Niscemi un incontro tra l'Amministrazione Comunale di Palermo e quella della Regione Siciliana, rappresentata quest'ultima dall'Assessore Gaetano Armao, con diversi funzionari e dirigenti, fra cui il Capo della Segreteria Tecnica ed il Ragioniere Generale. L'incontro ha fatto seguito all'esigenza, manifestata dal Comune di attivare ogni necessaria collaborazione istituzionale tesa ad affrontare criticità e progetti di competenza della Regione con ricaduta sulla città di Palermo. Per il Comune erano presenti, oltre al Sindaco, gli Assessori alle attività produttive e ai trasporti, nonchè diversi dirigenti e funzionari, tra cui il Ragioniere Generale. L'Amministrazione comunale ha fornito, per ogni settore di sua competenza, un elenco di progetti ed interventi, sia finanziari che amministrativi, ritenuti di assoluta priorità, per l'uscita, in chiave progettuale e di prospettiva, dall'attuale emergenza. L'incontro è stato l'occasione di approfondimento utile per superare limiti e vincoli legati all'attuale normativa e per ottenere conferma da parte della Regione dell'immediato trasferimento all'Amministrazione comunale di somme di cui all'Ordinanza di Protezione civile di maggio, necessari per fronteggiare l'emergere di servizi e personale Gesip, e ciò non appena si sarà pronunciato il tavolo tecnico interministeriale convocato per martedì 11 settembre a Palazzo Chigi. L'Ass.re Gaetano Armao parteciperà al tavolo di crisi convocato per lo stesso giorno 11 settembre 2012 a Palazzo Chigi, con il Sindaco e con tutti i Ministeri interessati, sostenendo l'attenzione del Governo Regionale per l'approccio progettuale di Palermo per un rilancio dei servizi resi di tutte le partecipate e per la garanzia dei relativi livelli occupazionali. Con riferimento al trasporto pubblico il Comune e la Regione ritengono di dover chiedere, con forza, l'equiparazione ai fini del patto di stabilità della Regione Siciliana a Statuto Speciale ai criteri adottati per le Regioni a Statuto Ordinario: ciò consentirebbe di evitare l'insostenibile taglio del 20% del fondo regionale trasporti.