Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

BORSE DI STUDIO RICCARDO PICCIONE

(data pubblicazione 12 Settembre 2012)

Si č svolta stamani presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile a Palermo la cerimonia di consegna di dodici borse di studio intitolate all'On. Riccardo Piccione (consigliere comunale del Comune di Palermo dal 1997 al 2007), riservate agli alunni che hanno frequentato la classe terza delle scuole medie inferiori cittadine nell'anno scolastico 2011-2012. A consegnare i premi, il Sindaco Leoluca Orlando, il presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando, Ninni Terminelli, Alberto Campagna e Patrizia Potestio, vedova dell'onorevole scomparso nel 2007 a soli 46 anni. 'Con grande emozione - ha detto il Sindaco Leoluca Orlando - partecipo alla consegna delle borse di studio intitolate a Riccardo Piccione. Ci sono lapidi di marmo ma anche lapidi immateriali che ricordano figure importanti come quella di Riccardo a cui va il mio sentito pensiero insieme ai suoi familiari oggi qui presenti. Il mio č un pensiero commosso verso un uomo e politico che da subito ho iniziato ad apprezzare, con cui era bello dialogare e confrontarsi. Sono sicuro - ha concluso il primo cittadino palermitano - che Piccione, oggi, avrebbe voluto partecipare a questa cerimonia, perchč molto legato anche ai ragazzi delle scuole, e mi piace aggiungere che lui, anche se 'non si vede' č qui con noi'. Durante la cerimonia, tra gli ha altri, ha preso la parola la Signora Patrizia Potestio, vedova del deputato Piccione. 'Il mio č un discorso che nasce dal profondo del cuore. Voglio ringraziare il Sindaco Leoluca Orlando, il presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando, Terminelli e Campagna che, insieme, hanno creduto in questa iniziatica partorita con grande travaglio. Tornare in questa Aula dove sedeva Riccardo - ha proseguito Patrizia Piccione - č una grande emozione. Vorrei non ricordare solamente il 'politico', ma soprattutto l'uomo che aveva un immenso patrimonio di sensibilitā, cultura e amore'.