Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Il Consiglio comunale approva il PUDM

(data pubblicazione 19 Dicembre 2014)

Il Consiglio comunale ha approvato il PUDM, il Piano di utilizzo del demanio marittino. 'Questo rappresenta un fondamentale punto di partenza per l'uso sostenibile dei 27 km della costa palermitana - ha dichiarato l'Assessore Giuseppe Gini - basato su alcuni principi cardine: istaurare un equilibrio tra la costa Nord e costa Sud attraverso processi di qualificazione bonifica e valorizzazione, che privilegeranno l'uso pubblico dell'area demaniale garantendo ai cittadini e agli imprenditori la certezza del diritto e della trasparenza amministrativa, che potranno offrire possibilità di lavoro ed investimenti.' Il PUDM è premessa e parte integrante del nuovo PRG di Palermo che è in avanzata fase di elaborazione 'e che - sottolinea Gini - avrà fra gli altri obbiettivi principali quello di esaltare e valorizzare il rapporto fra Palermo e il mare.' Per il Sindaco Leoluca Orlando, si tratta di 'un atto fondamentale per lo sviluppo delle coste, la fruizione del mare e il loro collegamento culturale, ambientale, economico alla intera città. Uno strumento per ridare vitalità e slancio agli 8 porti, alle coste e alle meravigliose spiagge di Palermo.' 'Possiamo dire che da oggi i Palermitani e Palermo cominciano davvero a riappropriarsi del mare e a renderlo una delle grandi risorse della città.' Da Orlando e Gini un ringraziamento al Consiglio Comunale e alla sua Commissione Urbanistica 'che hanno lavorato con grande spirito collaborativo e propositivo, con un contributo costruttivo alle proposte della Giunta.' Infine un ringraziamento ai tecnici dell'Assessorato Pianificazione urbana e territoriale 'che con il loro lavoro hanno contribuito a fare di Palermo la prima grande città e la seconda in assoluto dopo San Vito Lo Capo a dotarsi di uno strumento di questo tipo.'

allegato
allegato
allegato
allegato
allegato