Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

GESIP: SMENTITA DEBITI COMUNE-INPS

(data pubblicazione 19 Settembre 2012)

Il Ministero del Lavoro ha diffuso oggi una nota nella quale chiarisce che non vi è da parte del Comune di Palermo alcuna pendenza nei confronti dell'INPS e, nel confermare la disponibilità della Cassa Integrazione per i lavoratori della Gesip, ha spiegato quali condizioni tecniche sono necessarie per la sua applicazione. Si riporta la sintesi della nota del Ministero nella parte riguardante la CIG: Lo scorso 11 settembre si è tenuta una riunione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con la partecipazione di rappresentanti di diversi Ministeri, compreso il Ministero del Lavoro, della Regione Sicilia e del Comune di Palermo nella persona del sindaco Leoluca Orlando per affrontare diversi temi relativi a quegli enti locali ed è stato esaminato anche il problema della Ge.s.i.p., con particolare riferimento alle necessità di sostegno al reddito del personale dipendente. Il rappresentante del Ministero del Lavoro ha fatto presente che il ricorso al trattamento di sostegno al reddito attraverso le misure previste per il corrente anno è possibile a seguito di attribuzione di risorse alla Regione Sicilia, con accordo tra la stessa e il Ministro del Lavoro, che quantifichi, tra l'altro, l'importo concedibile. Condizione essenziale affinchè si possa sottoscrivere il suddetto accordo è che la Regione abbia utilizzato completamente le risorse attribuite lo scorso anno e, soprattutto, che abbia corrisposto all'INPS la parte dovuta di cofinanziamento alle indennità di sostegno al reddito. Dai dati forniti dall'INPS risulta al momento che la Regione deve ancora erogare 12.500.000 euro circa. Nel corso di un successivo incontro, presso il Ministero del Lavoro, con i rappresentanti tecnici della Regione Sicilia e del Comune di Palermo, nel corso del quale è stata ribadita la necessità dell'osservanza delle condizioni di cui sopra, al fine di rendere possibile un'intesa sulle risorse concedibili e sottoscrivere il relativo accordo. Il rappresentante della Regione Sicilia si è riservato di porre in essere gli interventi necessari per corrispondere al più presto all'INPS l'importo dovuto per il cofinanziamento delle indennità di sostegno al reddito, concesse ai lavoratori di aziende in crisi operanti sul territorio regionale.