Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Give a Music Chance - Orlando: 'Gli strumenti musicali donati consentiranno la formazione di tanti giovani musicisti'

(data pubblicazione 06 Giugno 2015)

'Voglio fare i complimenti e ringraziare gli organizzatori di questo evento che ha permesso la donazione di questi strumenti musicali che consentiranno la formazione di tanti giovani musicisti. Mi complimento anche con tutti i ragazzi qui presenti. Questo progetto è importante perché si cresce e ci si forma anche attraverso la musica. Ringrazio il conservatorio Vincenzo Bellini, che ha lavorato di concerto con l'Assessorato alla Cultura e la consigliera Pia Tramontana'. È quanto ha affermato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando che oggi ha partecipato, a Palazzo delle Aquile, alla cerimonia di consegna degli strumenti musicali che CremonaFiere ha scelto di donare a favore del progetto 'La mia scuola diventa Conservatorio', nell'ambito di 'Give a Music Chance', l'iniziativa che ha lo scopo di promuovere la musica tra bambini e ragazzi provenienti da realtà sociali complesse e difficili. 'La mia scuola diventa Conservatorio' è un progetto realizzato dall'Assessorato comunale alla Cultura, in collaborazione con il Conservatorio Vincenzo Bellini e coinvolge 370 ragazzi degli istituti palermitani di Borgo Ulivia, Brancaccio, Vergine Maria, Oreto-Stazione, Borgo Vecchio, Zisa e Arenella. Alla consegna degli strumenti da parte del presidente di CremonaFiere, Antonio Piva, e del direttore Generale, Massimo Bianchedi, erano presenti anche l'assessore alla Cultura, Andrea Cusumano, il presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Orlando, il consigliere comunale Pia Tramontana, ideatrice del progetto 'La mia scuola diventa Conservatorio', il presidente del Conservatorio, Giuseppe Silvestri, e il direttore del Conservatorio, Daniele Ficola.

foto foto