Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

AMG - Inaugurati i lavori di riqualificazione della sede di via Tiro a Segno

(data pubblicazione 13 Ottobre 2015)

Questa mattina, presso l'ex Officina del Gas di via Tiro a Segno, si è tenuta la cerimonia di inaugurazione dei lavori di riqualificazione della sede di Amg Energia, l'azienda dell'energia del Comune di Palermo. Alla cerimonia hanno preso parte, tra gli altri, il sindaco Leoluca Orlando, il vicesindaco Emilio Arcuri, gli assessori al bilancio e all'Ambiente, Luciano Abbonato e Cesare Lapiana, il presidente del Consiglio, Salvatore Orlando, e il presidente Amg, Mario Pagliaro. La nuova sede - un edificio del 1905 dell'antica officina Favier, finora utilizzato come magazzino - una volta conclusi i lavori, sarà uno dei primi edifici di Palermo in classe energetica A+ (attualmente la classe energetica è G), combinando nuove tecnologie e accorgimenti bioclimatici. Finanziati con circa 2 milioni di euro dai fondi del programma europeo Jessica (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas) promosso dalla Banca europea per gli investimenti, e inseriti con una deliberazione della Giunta comunale, nel Pisu-Pist (Piano integrale di sviluppo urbano e Piano integrale di sviluppo territoriale) 'Palermo Capitale', i lavori sono stati aggiudicati con una gara di rilevanza europea dall'impresa siciliana 'AND Costruzioni'. Il cantiere avrà la durata di un anno. 'Questa è un'azienda che, come le altre partecipate, ha utili di esercizio - ha dichiarato il sindaco Orlando - e Palermo ha il miglior bilancio del Sud Italia. Siamo in presenza della rigenerazione e della riapertura al pubblico di un'area che è stata storicamente all'avanguardia'. 'Ringrazio i collaboratori di Amg e i precedenti amministratori per aver offerto alla città un edificio che avrà un impatto non solo sulla società, ma anche su Palermo e sul suo futuro di città aperta all'innovazione amica dei cittadini e dell'ambiente - ha dichiarato il presidente di Amg, Mario Pagliaro -. Quest'area diventerà uno spazio aperto alla partecipazione della città dove i tecnologi e i manager lavoreranno per portare alla città innovazione, efficienza energetica ed energia solare, in collaborazione con il sistema Comune e le sue aziende partecipate'. 'Combinando nuove tecnologie e accorgimenti bioclimatici, il nuovo Centro direzionale di Amg - ha detto Tullio Pagano, che in Amg coordina le attività di ricerca e sviluppo - passerà dalla classe energetica peggiore a quella A+, la migliore. Ormai sappiamo - aggiunge Pagano - che alle nostre latitudini i consumi energetici estivi spesso superano quelli della stagione fredda. Il nuovo edificio ci consentirà di sperimentare criteri avanzati di efficienza replicabili in ambito regionale'. Il rifacimento dell'edificio è una tappa decisiva del percorso verso la conversione dell'antica Officina di produzione del gas della città in Polo Mediterraneo dell'Innovazione e dell'Energia (Polo MEI): un'area di tre ettari fra l'Orto Botanico, Villa Giulia e la fascia costiera del Foro Italico che, per ubicazione, estensione, e ragioni di carattere culturale, costituisce una parte essenziale del patrimonio storico-artistico e industriale della città di Palermo. Il Polo diventerà il cuore propulsivo della smart city e dell'innovazione in campo energetico basata sulle fonti di energia rinnovabili, in cui tecnologie della green economy e tecnologie digitali semplici e facilmente usabili da parte di tutti verranno messe a disposizione della città e dell'intero territorio della nuova area metropolitana. I benefici di natura energetica ed economica consentono il totale recupero dell'investimento. Il progetto prevede il restauro di tipo filologico dei prospetti con la realizzazione di uffici e sale riunioni. Sarà rispettoso dei canoni storico-architettonici dell'edificio, ma orientato alla sostenibilità ambientale e, in particolare, a criteri di efficienza energetica (massima coibentazione dell'involucro edilizio e della copertura, ventilazione, uso di materiali eco-compatibili, innovativi infissi ad alta coibentazione con profilo a taglio termico, illuminazione naturale e a led, controllo della radiazione solare, riscaldamento a pavimento radiante, impianto di tele-climatizzazione, ovvero di produzione e distribuzione di caldo e freddo mediante macchine ad assorbimento alimentate a metano, sistemi di controllo e regolazione). E' in programma anche la realizzazione di una struttura adiacente per mobilità sostenibile, dotata di copertura fotovoltaica e corredata da colonnine di ricarica per auto elettriche e a metano. La riqualificazione dell'edificio è un passo decisivo del percorso di trasformazione dell'ex Officina di via Tiro a Segno, già avviato con il recupero di alcuni edifici utilizzati come uffici, in una 'cittadella smart', in collaborazione con il Comune di Palermo e con l'Università cittadina, e in partnership con altre città e organismi nazionali ed europei. Nell'area è stato avviato un sistema di tele-monitoraggio dei profili di consumo energetico. Amg Energia dispone già della progettualità per recuperare le ulteriori strutture esistenti nel futuro Polo MEI, che prevede fra l'altro la conversione di un altro manufatto industriale in uno spazio espositivo, e la riqualificazione di uno dei quattro gasometri come contenitore multifunzionale in grado di ospitare uffici tecnici, seminari e workshop di natura scientifico-culturale.