Comune di Palermo - Comunicati stampa- Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Comunicati stampa- Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Domani allo Steri una domenica tutta dedicata alle famiglie. Alle 11 per i grandi l'incontro con Elasti e per i piccoli lo spettacolo di burattini

(data pubblicazione 17 Ottobre 2015)

Una mattina tutta per le famiglie, quella che Le Vie dei Tesori propone allo Steri domani, domenica 18, a partire dalle 11. All'insegna dell'ironia, del gioco, dello scambio di esperienze. Per i grandi alle 11, nel Cortile Steri, l'incontro con Claudia De Lillo, alias Elasti, giornalista finanziaria, scrittrice, blogger tra i cento più influenti d'Italia, presenza fissa su 'D' di Repubblica con una rubrica che è un omaggio all'ironia travestita da vita quotidiana. Milanese, sposata con un marito 'part time' e madre di tre figli maschi, affettuosamente chiamati 'hobbit', Elasti è una mamma che lavora, specialista nell'allungare giornate sempre troppo corte, fino a farci star dentro tre pasti e otto ore in ufficio, il calcetto e il pianoforte, gli straordinari e la torta fatta in casa. Elasti perché se non si è un po' 'elastiche', è difficile passare da un ruolo all'altro. Argomento serissimo, ma toni da chiacchierata fra amiche e amici: così Elasti, intervistata dalla giornalista Laura Anello, curatrice delle Vie dei Tesori, racconterà le sue avventure, svelerà qualche provvidenziale trucco domestico, scambierà storie e impressioni con il pubblico in platea. Una sorta di 'gruppo di autocoscienza' - lo definisce la stessa autrice - per affrontare con un sorriso le fatiche della vita familiare. E visto che almeno per qualche ora i grandi potranno tirare il fiato, sempre alle 11, al Palazzetto neoclassico dello Steri, i bambini potranno essere liberi di divertirsi con lo spettacolo di burattini 'Il principe Ranocchio' di Salvino Calatabiano con Vito Bartucca (Narratore) e Salvino Calatabiano (Burattinaio) a cura della Compagnia Teatro degli Spiriti. Una favola dall'imprevedibile finale. Adatto a un pubblico molto ampio, consigliato a bambini dai 3 ai 10 anni. Ingresso libero. Alle 21, invece, sempre al Cortile dello Steri, 'L'Iliade senza parole', performance teatrale nella lingua dei segni, con traduzione e interpretazione in italiano. Un esperimento inedito, che vuole esplorare le risorse di un linguaggio ricco di potenzialità attraverso una storia dal fascino senza tempo: 'L'Iliade e le sue donne'. Monica Catalano, Katia Trinari, Marcello Di Fatta - attori, docenti e interpreti udenti e no - accompagnano dunque il pubblico in un viaggio tra battaglie, mito e tradizione, che ripercorrono le gesta degli eroi greci e troiani, gli scontri fra gli dèi, il ruolo determinante di figure femminile emblematiche e sempre attuali: da Era ad Afrodite, da Atena a Elena, da Andromaca a Cassandra. Ingresso libero. Durante la giornata oltre 60 luoghi aperti con visita guidata. Aperti esclusivamente domenica sono Villa Whitaker Bordonaro con la wunderkammer voluta da un imprenditore inglese, e i suoi giardini perfetti, tra lo stile italiano e quello anglosassone; e la Camera delle Meraviglie - forse salotto masson, e forse un luogo di preghiera privato - scoperta durante il restauro di una casa privata, in via Porta di Castro; e dove, durante la visita, potrà capitare di incontrare Vittorio Sgarbi. Sempre domani si possono visitare Palazzo-Forcella De Seta, il colosso in stile moresco affacciato sul mare del Foro Italico, aperto dalle 9 alle 12 grazie alla disponibilità dell'Ance (associazione costruttori edili) che ne è proprietaria. Palazzo Bonocore, appena aperto, di fronte a Palazzo delle Aquile, dove su enormi videowall scorrono le foto di Melo Minnella (dalle 10,30 alle 13 e dalle 14,30 alle 18). Ma sono aperti anche Palazzo Alliata di Villafranca (dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18); Palazzo Asmundo (dalle 10 alle 17); Villa Airoldi (dalle 10 alle 17.30), Palazzo Branciforte con il suo Monte Santa Rosalia, (dalle 9,30 alle 19); e i chiostri del museo archeologico Salinas, dove è in corso un restauro e che sono quindi visitabili a cantiere aperto; aperta anche la bella mostra dedicata alla storia dell'alimentazione a Palermo, curata dal direttore del museo Francesca Spatafora. E tutti gli altri luoghi, che il pubblico dimostra di apprezzare moltissimo visto che ogni week end i visitatori crescono di molte migliaia. Aperti la Cattedrale con il tesoro e la cripta medievale; Villa Zito con la sua enorme pinacoteca (dalle 16 alle 20). Per chi vuole scoprire la Palermo ebraica, ecco l'Archivio storico comunale (dalle 10 alle 17,30, che ospita 'Numero d'oro: armonia del mondo', mostra di 50 artisti curata da Antonina Greco); il Miqveh (il bagno rituale ebraico) e le catacombe di San Michele Arcangelo sotto Casa Professa. Sono aperti il Teatro Montevergini dalle 10 alle 17.30; il Museo Diocesano (dalle 9.30 alle 13). Sempre dalle 10 alle 17,30, il Museo delle marionette, la Cappella dei Falegnami, Palazzo di Città, l'Oratorio di San Mercurio, Porta Felice. Si scende nella cripta delle Repentite (10-17.30), si sale sulla Torre di San Nicolò di Bari (dalle 10 alle 17.30). Le due sedi dell'Archivio di Stato aprono dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.30; il complesso di Santa Chiara, dalle 10 alle 17.30. I musei: dalle 10 alle 17 il Museo geologico Gemmellaro e il Museo di zoologia Doderlein. Chiese ed oratori: dalle 9 alle 12.30 si potrà visitare l'Oratorio dei Bianchi; dalle 10 alle 17.30 l'Oratorio di Santa Caterina d'Alessandria, l'Oratorio della Carità di san Pietro ai Crociferi; l'Oratorio e la cripta del Carminello, l'Oratorio di Sant'Elena e Costantino, l'Oratorio dei Santi Pietro e Paolo. E ancora, si potrà scendere nella Catacomba di Porta D'Ossuna, nella cripta Lanza a san Mamiliano e in quella dei Cocchieri alla Kalsa. Sono aperte la Magione con il suo chiostro, Santa Maria del Piliere, la chiesa dell'Origlione. Si potrà anche salire sul campanile di San Giuseppe Cafasso e sulla cupola del Santissimo Salvatore, visitando la chiesa (dalle 14 alle 17.30). Scoprire nel cuore di Ballarò l'ex Ospedale Fatebenefratelli affrescato dal Novelli dalle 9 alle 12.30; e le antiche ceramiche de Stanze del Genio (dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17). Fuori dal centro storico, ecco la Camera dello Scirocco di Villa Naselli in via Ambleri (dalle 10 alle 17.30). PER TUTTI I LUOGHI: visita guidata e contributo che va da 1 a 2 euro (1 euro se si acquisisce il carnet da 10 visite, 2 euro se si fa una visita singola, tutto su www.leviedeitesori.it). Informazioni al CALL CENTER: 09123893000.

foto foto