Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Underwater

(dal 17 Maggio 2016 al 29 Maggio 2016)

Underwater, mostra fotografica di Giuseppe La Spada dal 17 al 29 maggio presso l'Ecomuseo del mare. 'L'acqua è un momento di sospensione, una sospensione tra dualismi ancestrali, la vita e la morte, la luce e l'oscurità, il visibile e l'invisibile, nel fluire di questo eterno movimento che è la vita.' Ab Origine tutto fluttuava nell'acqua, tutto era acqua, e tutto dell'acqua ancora oggi si alimenta, vive. Le fotografie di Giuseppe la Spada mirano a questo: farci immergere nella dimensione atavica dell'acqua da cui deriviamo, da cui tutto deriva, per indagare e rinnovare una nuova intima relazione fra uomo e tale vitale elemento. Attraverso un racconto complesso dei suoi differenti aspetti ci conduce in una riflessione profonda, almeno quanto le sue origini, sulla relazione essenziale e ancestrale tra l'essere umano e l'acqua: dalle evocazioni del nostro inizio, come esseri che si sviluppano in fluidi vitali, alle questioni connesse al suo buon uso o abuso; dall'inquinamento dei nostri mari fino ai più recenti fatti di cronaca, di navigazioni in cerca di futuro e drammi umani che nel nostro secolo vedono l'acqua come scenario principale. Un'immersione sensoriale che possa condurre a una maggiore partecipazione emotiva cognitiva a tematiche che, aldilà della indifferenza contemporanea diffusa, riguardano in realtà in prima persona l'esistenza di tutti noi. Equilibri essenziali, Ieri, oggi, e Domani. Ecco allora dove l'arte può, e deve agire oggi, come mezzo di comunicazione universale. 'Quando un uomo che non sa nuotare viene gettato in acqua, non lui, ma il suo corpo comincia a compiere dei movimenti istintivi cercando di salvarsi.Anche l'arte è come un corpo umano gettato nell'acqua: essa è, per così dire, l'istinto dell'umanità di non affogare in senso spirituale', così diceva Tarkovskij. Ogni opera d'arte, infatti, rappresenta una presenza in più al mondo, che deve avere un suo ruolo in quel mondo, un suo messaggio da portarvi. Di questo l'artista è convinto, e di questa convinzione si nutre la sua opera.

mappa
foto