Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
mappa
immagine

Romano Drom

(26 Dicembre 2016)

Prosegue il progetto del Teatro Libero, “Contaminazioni”, promosso e sostenuto dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Palermo; il 26 dicembre alle ore 21:15 presso il Teatro Libero, la musica figlia delle contaminazioni di stili, culture, tradizioni,  sarà la protagonista di Romano Drom  della Alexian Spinelli Rom Band che proporrà un concerto per quattro elementi.

Il progetto è un percorso artistico-culturale narrato in cui vengono rievocate attraverso i suoni, le parole e i colori, le radici profonde di un popolo millenario caratterizzato dalle prismatiche sfumature e dalle intensissime emozioni. Un viaggio nell’intimità della storia e della cultura di un popolo trasnazionale.

L’Europa, mosaico culturale, è anche un mosaico musicale e ogni popolo è custode di ritmi e di stili che si sono rinnovati attraverso i secoli.

A questo ricco mosaico culturale europeo anche i Rom originari dell’India del Nord, hanno dato il loro apporto, con colori e forme distinti. La ricchezza di ritmi, melodie e armonie della musica romanì è stata sfruttata da compositori come Liszt, Brahms, Schubert, De Falla, Granados, Turina, Ravel, Debussy, Dvorak , Musorgskij, Stravinskij, Cajkovskij, Bela Bartok e, oggi, Goran Bregovic, ma ai Rom non è mai stato riconosciuto pienamente il loro merito. L’Alexian Group tiene concerti in Italia e all’estero e partecipa a numerosissimi festival internazionali riscuotendo consensi di critica e di pubblico.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Prenotazione consigliata al numero 360549523.

Alexian Santino Spinelli è un artista di fama internazionale. Con diverse formazioni tiene numerosi concerti in Italia e all’ estero, è un Rom italiano appartenente alla comunità romanès di più antico insediamento in Italia. Musicista, compositore, saggista e poeta. La sua poesia "Auschwitz" è incisa sul monumento che si trova davanti al Parlamento tedesco a Berlino dedicato al genocidio dei Rom e Sinti.

La poesia "Per non dimenticare" è incisa sulla lapide in rame che si trova presso il Museo dell’Internato a Padova. Insegna Lingue e processi interculturali - Lingua e Cultura romani - all’ Università di Chieti. Ha due lauree: una in Lingue e Letterature Straniere Moderne e l’ altra in Musicologia, entrambe conseguite all’ Università degli Studi di Bologna. 

Alexian è stato insignito di numerosi premi fra cui: il premio "Ethnoworld Award 2003" dall’ Università Bocconi di Milano nell’ ambito del 3° Festival Ethno Bocconi con la seguente motivazione "Miglior Artista, sezione World Music, per la qualità e l’ impegno nel promuovere la musica e la cultura Rom, in Italia e nel mondo", il"Premio Pigro 2003 alla carriera" nell’ ambito del festival nazionale dedicato ad Ivan Graziani.

Ha ricevuto importanti riconoscimenti: nel 1994 il Premio Flaiano per l’ opera Teatrale "Duj furatte Mulò", il Premio Historium "Mecenate della cultura" , il Premio della Critica quale miglior gruppo al Festival Khamoro 2001 e 2011 (Praga – Rep. Ceca), Premio " Microcosmo d’ Oro" 2002 (Milano).

Durante il 6°Congresso Mondiale della International Romanì Union (ottobre 2004), organismo non governativo che rappresenta le comunità romanès di tutto il mondo all’ O. N. U., è stato nominato "Ambasciatore dell’ arte e della cultura romanì nel mondo" . Nell’ ottobre 2006 a Salerno gli è stato conferito il Premio Internazionale "Exposcuola 2006" con un messaggio augurale del Presidente della Repubblica Italiana. Il 22 settembre 2007 è stato insignito del Premio Historium d’oro 2007 , nel 2012 è stato insignito del Premio Maratea assieme a Sergio Zavoli . Alexian è invitato a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive nazionali sia in Italia che all’estero.

 

mappa
foto