Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

"In Sostanza...InFormazione. Nuovi consumi in vecchi mercati"

(16 Ottobre 2017)

L’Assessorato alla Cittadinanza Solidale e l’Assessorato alla Scuola, Politiche Giovanili e Lavoro hanno condiviso con il Dipartimento di Salute Mentale, Dipendenze Patologiche, Neuropsichiatria dell’infanzia/adolescenza dell’ASP Palermo e l’Assemblea Pubblica “SOS Ballarò”, rappresentativa della realtà sociale del Quartiere, l’opportunità di un approfondimento e di una discussione aperta sul tema delle tossicodipendenze e la relazione con le condizioni socio-economiche che favoriscono il fenomeno, in particolare tra la popolazione giovanile.

Il convegno ”In Sostanza…InFormazione. Nuovi consumi in vecchi mercati” vuole essere un momento di riflessione e di approfondimento tra personalità istituzionali, studiosi, realtà associative attive sul territorio del Mandamento Albergheria, cittadini e cittadine, tutti impegnati con specifiche competenze nel contrasto ai comportamenti a rischio.

Programma del convegno

  • 8.30 Saluti della Preside del Liceo Scientifico Statale Benedetto Croce Dott.ssa Simonetta Calafiore e introduzione ai lavori del Dott. Giorgio Serio (Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e NIA Palermo)
  • 9.00 Relazioni seminariali
  • 10.45 Inizio Tavola Rotonda
  • 11.30 Discussione in plenaria
  • 13.30 Chiusura lavori

Parte seminariale, In Sostanza

In Sostanza, la Sanità

Presenta il Dott. Sergio Paderi, Responsabile Ser.T. via A. da Messina

  • Intrecciando un punto di vista teorico con elementi della propria esperienza lavorativa, si cercherà di tracciare la dimensione del fenomeno droga. Si tiene presente che il discorso sulle dipendenze presenta tre vertici distinti e combinati tra loro: le droghe, la persona e l'ambiente. Si descriveranno il mercato e il consumo di sostanze, per giungere ad una prima approssimazione sul tipo di domanda sanitaria e sulle adeguate risposte a tale domanda. Il concetto di sostanza psicoattiva verrà brevemente trattato nella sua dimensione psicodinamica, quale alterazione di alcune funzioni della mente, e dal punto di vista biologico, evidenziando la loro azione sul SNC. Da queste dimensioni individuali del problema, si passerà ad alcune considerazioni di tipo antropologico, come il bisogno di “varcare i propri limiti” e la dimensione organizzativa storico-sociale.

In Sostanza, Sanità e Territorio

Presenta il Dott. Marco Tutone, Medico Chirurgo

  • I vantaggi scaturiti dallo sviluppo medico-scientifico non sono uniformemente distribuiti, come si può evincere dall’analisi della variazione dei principali indici di salute, a livello globale come a livello locale. Tali indici mostrano delle peculiari tendenze, in relazione alle variabili socio-economiche, nei diversi livelli in cui la società contemporanea si struttura, definite “gradiente sociale di salute”. Per spiegare tali differenze nella salute delle persone sono stati elaborati i concetti di determinante distale e pre-requisito di salute. Lo studio di questi fattori costituisce la quintessenza della sanità pubblica, poiché “consente di analizzare (e possibilmente modificare) i fattori che in varia misura influenzano l’insorgenza e l’evoluzione dei fenomeni patologici. Anche per le varie forme di dipendenza patologica è possibile rilevare l’esistenza di un gradiente socioeconomico, che tuttavia presenta delle caratteristiche peculiari e difficili da interpretare.

In sostanza, Il Territorio

Presenta Don Enzo Volpe, Parroco dell’oratorio Santa Chiara d’Assisi e Presidente dell’associazione Santa Chiara.

  • Il percorso educativo dei giovani del quartiere è una piattaforma fondamentale su cui investire. Riportare tale percorso al suo ruolo di protagonista nella lotta ai comportamenti a rischio significa affrontare il tema con un approccio multilivello. Si deve tenere conto della liquidità e fragilità di cui l’individuo fa esperienza nel momento in cui vengono meno le strutture educative. Allo stesso tempo, ci si deve confrontare con la mancanza strutturale di opportunità formative e lavorative offerte dal territorio. In questo senso, la rete associativa diventa centrale nel fornire alternative al consumo o spaccio di sostanze.

Tavola rotonda, In-Formiamoci

Sulla scorta di quanto emerso nella prima parte, Autorità cittadine, l’Azienda Sanitaria Provinciale, le Associazioni del territorio, intavoleranno una discussione sul tema delle tossicodipendenze, dei comportamenti a rischio e delle caratteristiche socio-economico-culturali del territorio di Ballarò. Insieme alla platea, si interrogheranno su eventuali azioni programmatiche condivise da intraprendere in maniera coordinata nel periodo a venire.

Alla tavola rotonda prenderanno parte:

  • Prof. Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo
  • Dott. Giuseppe Mattina, Assessore alla Cittadinanza Sociale del Comune di Palermo
  • Dott.ssa Giovanna Marano, Assessora alla Scuola, Politiche Giovanili e Lavoro
  • Dott. Giorgio Serio, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Dipendenze Patologiche e NIA Palermo
  • Dott. Giampaolo Spinnato, Responsabile Ser.T. via Pindemonte
  • Dott.ssa Giuseppina Messineo, Ser.T. via Pindemonte
  • Équipe dell’Opera Don Calabria
  • Dott.ssa Laura Pollichino, Coordinatore OSDSPAS Distretto 10
  • Massimo Castiglia, Presidente I Circoscrizione
  • Marco Sorrentino, Presidente TERRADAMARE soc.coop.a.r.l.
  • Dott. Fausto Melluso, Arci Porco Rosso

All’evento sono state invitate le realtà associative del territorio, le Forze dell’Ordine, le Autorità Ecclesiastiche, le Scuole medie superiori, le Università, il Carcere Minorile ‘Malaspina’, e la popolazione tutta di Ballarò.

foto