Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

...nel Presepe delle Meraviglie

(dal 03 Gennaio 2018 al 26 Gennaio 2018)

L’Associazione di Promozione Sociale Arci & "Cerchio di Alice" trae spunto per il suo nome proprio dalla favola di L. Caroll "Alice nel paese delle meraviglie"; da qui nasce dall''dea di realizzare un presepe ambientato all’interno della favola stessa.

Il presepe è proiettato nel mondo "favoloso" di Alice dove i personaggi popolano in modo bizzarro il paesaggio, le Carte di cuori sembrano sostituirsi ai classici contadini, i Gemelli portano doni, come Re Magi, a Gesù Bambino riscaldato da un frettoloso Bianconiglio e da un buffo Brucaliffo...diventa piacevole perdersi come bambini in un presepe-favola che rende omaggio alla nascita di Gesù.

Quale migliore luogo di quello di una favola in cui far nascere un Bambino speciale? Con questo lavoro realizzato dagli stessi utenti, dalla collaborazione artistica e artigianale dell’ebanista/scultore Salvo Crivello e dagli operatori/psicologi dell’Associazione, che lavora ormai da 13 anni per la Salute Mentale e per le Dipendenze Patologiche, si vuole festeggiare il Santo Natale donando un senso di leggerezza a tutti quei bambini che non hanno avuto la fortuna di nascere in un luogo sicuro e di crescere in una famiglia amorevole.

Inoltre, si vuole sottolineare come l’inclusione sociale sia un esempio positivo di integrazione e un'esperienza importante per altre realtà culturali e sociali come suggerisce la collocazione stessa del presepe presso la Chiesa di San Giovanni Decollato che si trova all’interno di un quartiere di frontiera come l’Albergheria e della quale si occupa Padre Cosimo Scordato, conosciuto per le sue lotte sociali. Infine, si vuole anche scoraggiare il concetto di limite legato alla patologia psichiatrica, allo scopo di rimodulare gli stereotipi culturali legati ad essa e che permeano in gran parte della nostra società.

Il periodo di esposizione sarà prolungato fino al 26 gennaio c.a. tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle h.9.30 alle h.13 e dalle h.15.30 alle h.17. Il sabato e la domenica il presepe sarà visitabile occasionalmente solo in concomitanza di altri eventi che si svolgeranno nella stessa chiesa.