Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
immagine

Queer Filmfest nel segno di Jacques Nolot

(dal 31 Maggio 2018 al 06 Giugno 2018)

Sarà dedicata all'attore e regista francese Jacques Nolot la sezione "Presenze" della prossima edizione del Sicilia Queer Filmfest, che si terrà a Palermo dal 31 maggio al 6 giugno 2018. Di Jaques Nolot, regista della parola e del sentimento che il pubblico ha imparato a conoscere attraverso le sue interpretazioni nei film di André Téchiné, Arnaud Desplechin, François Ozon, Claire Denis, Paul Vecchiali, Claude Lelouch, il festival proporrà una personale integrale e indagherà il suo poco esplorato lavoro di autore.

La sezione Retrovie italiane, curata da Umberto Cantone, vedrà tra gli ospiti Gianni Amelio che, in dialogo con Piero Melati, neodirettore artistico del festival "Una marina di libri", presenterà il suo romanzo Padre quotidiano (Mondadori, 2018) e introdurrà in sala Lamerica (1994). Il Premio Nino Gennaro, intitolato a un esempio di intellettuale siciliano eclettico e non allineato sarà consegnato a Wolfgang Tillmans (Remscheid, 1968). Primo fotografo non britannico a vincere il prestigioso Turner Prize nel 2000, Tillmans è tra gli artisti contemporanei che con maggior intensità hanno esplorato il potenziale della fotografia.  

L’apertura del 31 maggio inizierà col film di Stefano Savona La strada dei Samouni, mentre il 6 giugno chiuderà i battenti con Un couteau dans le coeur di Yann Gonzalez. Entrambi i registi saranno ospiti del SQ2018. La strada dei samouni ha appena vinto il premio Oeil D'or come miglior documentario al Festival di Cannes e andrà in distribuzione il prossimo autunno. Un'edizione ricca, quella del Queer 2018 che si interseca con Palermo Capitale Italiana della Cultura  e con Manifesta 12 producendo anche una mostra inserita tra gli eventi collaterali di Manifesta: "Lascia che ti guardi, lascia che ti tocchi" dal 30 maggio a Palazzo Sant'Elia: un focus sulla scena artistica contemporanea di Beirut rispetto al tema dei diritti delle persone Lgbt. Sempre per la sezione arti visive, al Centro internazionale di fotografia, diretto da Letizia Battaglia, è in programma una personale dell'artista americana Catherine Opie.

foto foto