Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Liturgia degli anni

(07 Luglio 2018)

Giovanni Perrino è nato a Palermo e vive a Mantova. Allievo di Natalino Sapegno all’Università “La Sapienza” di Roma, tesse con passione legami e sintonie fra lingue e culture diverse.

Ha sviluppato una notevole esperienza nella diffusione della didattica multiculturale e si è occupato di Programmi Comunitari per l’Educazione come membro di importanti progetti ministeriali presso le scuole e le università.

Già dirigente dell’Ufficio Istruzione presso l’Ambasciata d’Italia a Mosca, si occupa di didattica intercultuale, nonché di poesia e critica letteraria.

Autore del Programma P.R.I.A. in uso nelle scuole russe (webpage: www.pria.ru), ha promosso il Premio Lerici Pea-Mosca con l’obiettivo di tradurre e far conoscere al pubblico dei rispettivi Paesi gli autori emergenti e le dinamiche in atto nei rispettivi ambienti letterari.

Nel corrente anno ha curato per l’Ed.Raffaelli la sezione dell’Almanacco dei poeti e della poesia contemporanea in cui presenta una selezione di poeti russi rappresentativi delle attuali tendenze.

Poesie e articoli sono pubblicati in antologie e riviste italiane e straniere.

E’ autore delle seguenti raccolte:

Malastrana, All’antico mercato saraceno -Treviso 2004

Ellis Island – Poesie dopo l’11 Settembre, Interlinea - Novara 2007

Dorso d’asino – possibili rallentamenti, Interlinea- Novara 2012

Liturgia degli anni, Raffaelliv- Rimini 2018

Il 7 Luglio 2018, a Villa Niscemi – Sala delle Carrozze, alle ore 17.00 verrà presentato il suo ultimo libro “LITURGIA DEGLI ANNI” Ed. Raffaelli – Rimini 2018

“ La Liturgia, Λԑιτούργία, nel lessico e nella cultura greca, comprendeva il corpus di regole necessari al popolo per la pacifica convivenza.

Già nell’Antico Testamento, il termine indicava il servizio religioso, quel complesso di bisogni ed esigenze che veniva offerto alla divinità e normato ad uso collettivo. Nel tempo le regole necessarie al bene comune sono state variamente intese ma resta, più che mai attuale, il diritto-dovere di ricercare, servendosi del passato e del presente, linee di senso che disegnino nuovi percorsi in grado di garantire la dignità della persona e la supremazia di valori condivisi”.

foto