Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

L'Albero della pace di Via D'Amelio

(16 Luglio 2018)

Nella buca lasciata dall'esplosione di Via D'Amelio, venticinque anni fa, ad un anno dall'eccidio mafioso, per iniziativa della signora Maria Pia Lepanto, mamma del giudice Borsellino, venne piantumata una piantina di olivo proveniente da Betlemme. L'iniziativa si realizzò grazie alla solidarietà del Movimento per la Pace delle Donne in Nero palestinesi ed israeliane, della Comunità araba e della Comunità Salesiana di Cremisan, della Rappresentanza diplomatica italiana a Gerusalemme e delle Ong Ciss di Palermo e Cocis di Gerusalemme. Un simbolo di rigenerazione, di solidarietà, di pace, d'impegno civile, di giustizia per tutti i popoli. 

E' questo lo sfondo culturale delle iniziative organizzate quest'anno nella ricorrenza della Strage di via D'Amelio.

Il programma verrà illustrato lunedì 16 luglio 2018 alle ore 10.30 presso la Casa della memoria operante del Centro studi Paolo Borsellino in via G.L. Bernini n. 52, nel contesto della presentazione di una mostra d'archivio sull'Albero della Pace e la proiezione dell'unica intervista video a Maria Lepanto del 17 luglio '93 proveniente dalle teche di Rai Sicilia. 

Interventi di Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, Rita Borsellino (Centro studi Paolo Borsellino), Salvatore Cusimano (Rai Sicilia), Anna Bucca (Arci Palermo), Roberta Polacchini (Agesci Sicilia), Emanuele Villa (Centro studi Paolo Borsellino).

foto