Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

U' pappaiaddu ca cunta tri cunti

(11 Novembre 2018)

L'11 novembre alle ore 21:30, al Teatro Ditirammu, andrà in scena "U' pappaiaddu ca cunta tri cunti", testi di Giuseppe Pitrè
Regia Giuseppe Provinzano
Con Giuseppe Provinzano
Live Painting Petra Tombini
Produzione Associazione per la Conservazione delle
Tradizioni Popolari - Museo Pasqualino e Babel

Agatuzza Messia, Anna Brusca, Mattia Di Martino, Maria Curatolo e poi Giuseppe Furia, Francesca Leto, Elisabetta Sanfratello e poi ancora operai, mercanti, contadini, marinai viandanti gente del popolo. Sono solo alcuni dei palermitani e siciliani da cui Giuseppe Pitrè si fece raccontare quelle storie, quei canti, quelle usanze, quei giochi, divenuti nostro patrimonio culturale reso da lui immortale. Senza mai prendere una posizione di giudizio, con una pazienza e un'osservazione minuta delle persone e delle cose, il lavoro di Giuseppe Pitrè è all’insegna del rispetto per l’uomo e di amore per il popolo siciliano. Lasciato al suo destino, mal governato e spesso sfruttato (anche oggi?) ha trovato rifugio proprio in queste favole, nel canto nelle tradizioni e nelle storie mille volte rielaborate. Con questo approccio Giuseppe Provinzano e Petra Trombini, insieme agli altri artisti e professionisti della Babel crew,  si sono avvicinati alla sua figura e alla sua opera per creare "P3_coordinate popolari" un ciclo di spettacoli in un progetto sperimentale multidisciplinare.  Il 1° capitolo di questa Trilogia è "U’ pappaiaddu ca cunta tri cunti", una delle favole più significative del Pitrè, capolavoro narrativo e drammaturgico di storie nella storia, capace di far viaggiare nel tempo e nello spazio tra reale e immaginifico, una storia carica di simbologia e saggezza popolare. Una donna bellissima sposata ad un uomo che non può essere certo ricordato per la sua bellezza, due uomini che si innamorano di lei e che fanno di tutto per poterla avvicinare e conquistare. Anche trasformarsi in pappagallo per deliziarla, in mancanza d'altro, con dei cunti che accendano in lei stupore, passione e affezione.

MAGGIORI INFORMAZIONI: www.teatroditirammu.it

foto