Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

XLIII Festival di Morgana - Le leggende di San Martino

(dal 07 Novembre 2018 al 08 Novembre 2018)

La Fondazione Ignazio Buttitta partecipa alla XLIII edizione del Festival di Morgana, promosso dal Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. La rassegna quest’anno prevede oltre trenta spettacoli, due prime nazionali, sette compagnie di opera dei pupi provenienti da tutta la Sicilia e quattro compagnie internazionali di teatro d’immagine contemporaneo da Francia, Spagna e Irlanda.

Insieme al Museo delle marionette Antonio Pasqualino saranno coinvolti altri sette luoghi-simbolo della presenza del teatro dei pupi in città: la Chiesa S.S. Euno e Giuliano, Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Riso, Palazzo delle Aquile, Palazzo Butera, il Teatro Carlo Magno, il Teatro Ditirammu.

Il programma prevede anche la realizzazione, presso il Museo delle marionette, della mostra multimediale Pupi videodrome, allestita da Enzo Venezia, che presenta cinque progetti artistici di innovazione tecnologica; del ciclo di proiezioni di film d'animazione Petits Malins in collaborazione l'Institut Français di Palermo e la presentazione di libri e video presso la Biblioteca Vittorietti nel Complesso dello Steri.

Il 7 e 8 novembre all ore 18.00, al Teatro Ditirammu, si terrà lo spettacolo "Le leggende di San Martino".

Lo spettacolo racconta la vita e le leggende di San Martino uno dei santi più celebrati ed amati sin dai tempi del Medioevo. Sono infatti oltre cento le leggende che lo trovano protagonista, tra le più famose quella del mantello che narra l'episodio in cui Martino , dopo aver visto un mendicante patire il freddo, taglia in due con la sua spada il suo mantello per offrirlo al povero. L'indomani ritroverà il suo mantello intatto è al quel punto che , Martino deciderà di farsi battezzare e poi di lasciare l'esercito.
Nel fantastico universo fatto di pupi di carta, narrato ed animato da Albert Bagno draghi e demoni lasceranno il posto a personaggi divertenti come l'asino e l'orso.

Albert Bagno è nato a Parigi nel 1953 e vive in Italia dal 1974. La sua attività per e con i burattini inizia nel 1976. Ha frequentato i corsi di formazione professionale dell'I.I.M. di Charleville (F). ed ha realizzato il suo tirocinio sotto la guida di valenti maestri europei. La sua specialità è la realizzazione delle sue opere con il cartoncino.. I temi degli spettacoli si rifanno a tematiche legate alle realtà politiche e sociali. riproponendoli in modo dove l'umorismo e la poesia si mescola all'ironia ed all'autoironia. L'artista ricercatore è stato numerose volte invitato a partecipare a prestigiosi eventi culturali e ha ricevuto diversi riconoscimenti nazionali ed internazionali.

Qui il programma integrale del Festival: www.museodellemarionette.it

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito

 

foto