Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram Seguici su Google+ mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

XLIII Festival di Morgana - Pupi a 360 gradi

(09 Novembre 2018)

La Fondazione Ignazio Buttitta partecipa alla XLIII edizione del Festival di Morgana, promosso dal Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino. La rassegna quest’anno prevede oltre trenta spettacoli, due prime nazionali, sette compagnie di opera dei pupi provenienti da tutta la Sicilia e quattro compagnie internazionali di teatro d’immagine contemporaneo da Francia, Spagna e Irlanda.

Insieme al Museo delle marionette Antonio Pasqualino saranno coinvolti altri sette luoghi-simbolo della presenza del teatro dei pupi in città: la Chiesa S.S. Euno e Giuliano, Palazzo Alliata di Villafranca, Palazzo Riso, Palazzo delle Aquile, Palazzo Butera, il Teatro Carlo Magno, il Teatro Ditirammu.

Il programma prevede anche la realizzazione, presso il Museo delle marionette, della mostra multimediale Pupi videodrome, allestita da Enzo Venezia, che presenta cinque progetti artistici di innovazione tecnologica; del ciclo di proiezioni di film d'animazione Petits Malins in collaborazione l'Institut Français di Palermo e la presentazione di libri e video presso la Biblioteca Vittorietti nel Complesso dello Steri.

Il 9 novembre alle ore 16.00, alla Biblioteca Vittorietti (Palazzo Steri), si terrà la presentazione del video "Pupi a 360 gradi" di Alessandra Grassi.

Pupi a 360° è un'opera intersettoriale che intreccia i linguaggi dell'opera dei pupi, del film documentario e delle nuove tecnologie. questo film porterà lo spettatore sul palco del teatrino dell'Opera, insieme ai pupi e ai suoi manovratori, tramite un documentario ripreso e riprodotto a 360 gradi. Il punto di vista del pubblico sarà collocato al centro della scena, da un'altezza all'incirca uguale a quella di un pupo, e potrà guardarsi intorno in ogni direzione, spiare le mosse e i trucchi scenici del puparo e dei suoi aiutanti, rimanendo però sempre nell'epicentro della storia, al fianco di Orlando, Rinaldo e Angelica. L'innovazione portata “sul palco” porterà inoltre inevitabilmente interessanti rinnovamenti nella storia e nella messa in scena, per riadattare lo spettacolo ad una nuova modalità di ripresa e fruizione. Il puparo e i suoi aiutanti saranno sempre visibili e osservabili: l'intermediario magico tra il mondo della realtà e quello della fantasia non è più celato dietro il sipario ma sapientemente mostrato come uno dei personaggi chiave della storia. Lo spettacolo verrà ripreso a 360 gradi con un apposito sistema di action camera.

Alessandra Grassi nasce a Torino nel 1988. Nel 2006 muove i primi passi nel settore audiovisivo lavorando come assistente alla regia e montatrice in produzioni cinematografiche e televisive. Nel 2009 inizia a lavorare come operatrice di ripresa e filmmaker indipendente.Nel 2012 consegue la laurea Magistrale in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione presso il Politecnico di Torino con la tesi Think Local, Act Global. Media universali per un mondo multi-culturale Il lavoro di tesi ha incluso la realizzazione del documentario “Vietnam, Water and Puppets” che racconta il teatro di marionette d’acqua del Vietnam. proiettato presso il Centro di Cultura Italiana ad Hanoi, sugli schermi del Puppets on Film Festival a Londra nell’aprile 2013, al Social World Film Festival di Vico Equense e al Festival di Morgana a Palermo nel 2014. Nel medesimo anno è anche stato trasmesso su RaiNews24. Nel 2013 vince una borsa di ricerca presso la UCLA University of California Los Angeles. In tale contesto è regista e sviluppatrice web di “Out of water”. “Out of Water” è stato presentato al Giffoni Film Festival Innovation Hub nell’estate del 2014. Attualmente lavora come assistente alla regia per programmi televisivi di intrattenimento e informazione.

Qui il programma integrale del Festival: www.museodellemarionette.it

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito

foto