Comune di Palermo - Accade a Palermo - Notizia estesa

rss Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su Instagram mailinglist Canale Youtube del Comune di Palermo

Comune di Palermo

Home - Accade a Palermo - Notizia estesa
Condividi
Stampa
Stampa
Mappa
immagine

Ciò che accadde all'improvviso

(dal 19 Gennaio 2019 al 20 Gennaio 2019)

Quella che andrà in scena al Piccolo Teatro Patafisico di Palermo sabato 19 gennaio (alle ore 21) e domenica 20 gennaio (alle ore 18) è una storia strana, al limite tra il reale e l’irreale. Un surrealismo giocato con i tempi della commedia comica che spesso distorce nel giallo, si adagia sul grottesco per arrivare a un finale drammatico. Ad animare questa storia tre uomini che hanno perso la strada, che non si riconoscono più; tre personalità che diventano metafora dell’uomo.

"Ciò che accadde all'improvviso" è uno spettacolo teatrale di e con Rosario Palazzolo (scrittore, attore e regista teatrale italiano. Palermitano classe 1972), e con Francesco Gulizzi, lo stesso Rosario Palazzolo, Anton Giulio Pandolfo e Clara De Rose. La musica è di Francesco Di Fiore; i costumi e le scene di Luca Manuli, assistente alla regia Clara De Rose. Produzione Compagnia dell’Arpa in collaborazione con Teatrino Controverso, Latitudini – Rete Siciliana di Drammaturgia Contemporanea e con l'Assessorato allo Spettacolo del Comune di Calascibetta, con il sostegno finanziario dell’Assessorato Regionale al Turismo e allo Spettacolo.

Il dialogo spesso assume tono e vigore comici, s'inerpica per le vie del surrealismo e di volta in volta frustra gli spettatori che cercano di dare un senso a ciò che vedono in scena: che situazione è quella in cui il dialogo si svolge? Un frammento di realtà? Un manicomio? Un appena accennato aldilà? Una scena teatrale rivissuta meta-teatralmente? E chi sarebbe quello che i tre misteriosamente chiamano “quello del fatto”? Un dio? Il caso? Un medico arcigno? Non ci sono risposte univoche, lineari. Non possono essercene. Forse nulla di tutto questo o tutto questo insieme. Ciò che accadde all’improvviso è una sorta di favola nera che si prende gioco dei diversi piani significanti della realtà. Ci sputa. Ne ride. Fa quello che ciascuno di noi è costretto a fare: tirare avanti, malgrado tutto.

Ora, i morti, da che mondo e mondo, possono star distesi, supini, appesi, scomposti, infilati dentro catafalchi di tutte le specie, mummificati dentro sarcofagi o ridotti in polvere e ficcati dentro vasetti colorati, tesi, spiegati, conciati in poltiglia per chissà quale catastrofe, seduti o coricati, qualche volta in piedi, ma resta, comunque, da parte loro, l’impegno all’immobilità, e ciò affinché le più assodate norme umane possano continuare a perpetuarsi. Loro, seppur morti, invece camminavano…

Il Piccolo Teatro Patafisico si trova in via Gaetano La Loggia 5 a Palermo all'interno del Complesso Pisani (ex Manicomio).

Ingresso ¤ 7,00

foto